Politica di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 19 Giugno 2018 17:07

Scopelliti ad Aosta: quella tra UV e PdL è un’alleanza strategica

Aosta - Il governatore della Calabria, in Valle per sostenere i candidati del PdL, invita la comunità calabrese a sostenere Giordano e Follien ed è certo: "Governeremo anche in Regione con gli autonomisti"

Giuseppe Scopelliti

"Questa è un'alleanza strategica: ci presenteremo anche alle amministrative e alle regionali con questi alleati": il presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, esponente di punta di Alleanza Nazionale prima e del Popolo della Libertà poi, ha tracciato il sentiero da seguire per una coalizione, quella tra autonomisti e centro-destra, che "rappresenta il governo del fare: la gente dalla politica vuole chiarezza e buongoverno, due cose che la sinistra non ha mai saputo dare, tantomeno in questo momento di crisi" e che dovrà saper andare oltre l'appuntamento elettorale del 23 maggio.

Giunto all'Hostellerie du Cheval blanc con oltre un'ora di ritardo e accolto dal sindaco di Aosta Guido Grimod, Scopelliti ha tenuto la sua "lezione", come l'ha definita Giorgio Bongiorno, coordinatore del PdL valdostano, ad una platea attenta e folta, formata dai candidati della lista per le prossime elezioni comunali e da iscritti e simpatizzanti del partito. "Dobbiamo sempre mettere dedizione, passione e non dimenticare che siamo al servizio della collettività – ha proseguito Scopelliti – lasciando le parole alla sinistra, per fare, e fare bene".

Sulla stessa linea si è trovato concorde Bruno Giordano: "Non ci piace vincere facile – sostiene il candidato sindaco – ma se lo avessimo voluto fare, avremmo potuto presentare i dati dell'amministrazione uscente, che ha raggiunto eccellenze in tanti campi. Vogliamo trasformare Aosta nel volto e nel ruolo, per consegnare ai nostri figli irripetibili occasioni di lavoro".

Scopelliti ha rilanciato: "Aosta andrà ad arricchire il paniere delle città governate dal centro-destra. Dobbiamo continuare a partire dal basso con politiche di qualità, anche in aree che pensavamo di non poter mai governare, per costruire consenso con la forza che viene dal territorio". Il governatore, che ha avuto colloqui anche con il presidente della Regione Augusto Rollandin per mantenere buoni rapporti istituzionali con una Regione che ospita una folta comunità calabrese, ha concluso: "Da Reggio Calabria ad Aosta, il centro-destra governa. Dobbiamo riuscire a creare relazioni tra città e Regioni diverse, per dare alla nostra gente la soddisfazione che merita".

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>