Politica di Massimiliano Riccio |

Ultima modifica: 31 Maggio 2021 11:43

Variante di Etroubles, è in arrivo il Commissariamento? La Regione: “I lavori procedono”

Etroubles - “L’opera riprogettata - spiega l’Assessore Marzi - risulta essere tra quelle interamente finanziate da ANAS per circa 106 milioni di euro e, come già affermato in Consiglio, la scelta tecnica che ANAS ha condiviso con noi è stata quella di riprogettare direttamente la galleria, comprendendo già tutti gli impianti necessari, compresi quelli inerenti la sicurezza”.

cs lavori SSI lavori nella galleria di servizio della variante di Etroubles

Dopo ben cinque anni di stop, il cantiere della variante della Statale 27 per il traforo del Gran San Bernardo, la cosiddetta variante di Etroubles, sembra potersi finalmente sbloccare.

Nella riunione di maggioranza con il Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Enrico Giovannini di venerdì 28 maggio scorso, si è parlato delle opere da realizzare e tra queste ci sarebbe anche il cantiere della Statale 27. Ad annunciare che nel prossimo DPCM verrà disposto il Commissariamento per portare a termine i lavori è l’Onorevole Edoardo Rixi: “Attendiamo con fiducia il prossimo Consiglio dei Ministri, un segnale importante per sbloccare il cantiere e migliorare la viabilità in una Regione a vocazione turistica”. Soddisfatto il Segretario regionale, Marialice Boldi: “La Lega dimostra la sua attenzione per la Valle d’Aosta e per i piccoli territori di montagna che i Governi precedenti avevano abbandonato al loro destino».

Sopralluogo della Regione con l’ANAS: “I lavori procedono”

Chiudere il cantiere nel minor tempo possibile rispettando i tempi condivisi negli ultimi mesi dando spazio all’operatività più che ai comunicati.” E’ questa la replica dell’Assessore alle Finanze, Innovazione, Opere pubbliche e Territorio, Carlo Marzi, all’annuncio della Lega.  “Il 18 maggio abbiamo effettuato un sopralluogo con progettisti e funzionari per verificare la riattivazione del cantiere non più in stato di abbandono grazie alla pulizia e alla rimozione dei materiali depositati”, ha spiegato Marzi. “Questo sopralluogo a Etroubles e a Saint-Oyen ha potuto svolgersi anche dentro la galleria di servizio perché da dicembre stiamo svuotando le gallerie dall’acqua che le aveva invase”.

A seguire, si è svolta una riunione operativa con ANAS comprendente anche il tema della SS26, da condividere nella riunione del tavolo di lavoro con i 4 comuni interessati con i quali è prevista una riunione in settimana, prima di un nuovo incontro. “L’opera riprogettata – prosegue l’Assessore Marzi – risulta essere tra quelle interamente finanziate da ANAS per circa 106 milioni di euro e, come già affermato in Consiglio, la scelta tecnica che ANAS ha condiviso con noi è stata quella di riprogettare direttamente la galleria, comprendendo già tutti gli impianti necessari, compresi quelli inerenti la sicurezza”.

Anche in occasione dell’incontro con l’Amministratore Delegato di ANAS dello scorso mese di marzo, si è concordato di chiudere la progettazione già nel 2021: “Qualora la SS27 dovesse risultare una delle opere commissariate – ha commentato Marzi – il Commissario potrebbe operare con maggiore rapidità nella fase successiva di approvazione progettuale e di appalto, anche grazie al lavoro di riprogettazione in corso”.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo