Via libera della Commissione ‘Affari generali’ al nuovo disegno di legge su Casinò

Il parere favorevole di compatibilità finanziaria, a maggioranza, è stato espresso oggi dalla seconda commissione. Ad astenersi i gruppi di VdA Vive/Renouveau e del PdL. Louvin: '"Siamo di fronte a una situazione semplicemente disastrosa'.
Casinò di Saint Vincent
Politica
Il disegno di legge che andrà a modificare la legge sulla "Costituzione di una società per azioni per la gestione della Casa da gioco di Saint-Vincent" riducendo, tra l’altro, da cinque ad un massimo di tre il Consiglio di Amministrazione del Casinò, ha ottenuto il placet della II Commissione consiliare permanente "Affari generali", presieduta dal Consigliere Andrea Rosset. Il parere favorevole di compatibilità finanziaria, a maggioranza, è stato espresso in una riunione di oggi. Lo comunica in una nota la presidenza del Consiglio regionale.
"La Commissione ha preso atto delle difficoltà della Casa da gioco – afferma il Presidente Rossete della conseguente necessità di ricapitalizzare, sentito i pareri del Presidente del Collegio dei revisori dei conti e degli uffici dell'Assessorato bilancio, finanze e patrimonio. Tale intervento si inserisce nell'ottica di una volontà di riorganizzare il sistema con l'augurio di una prospettiva migliore."

Ad astenersi sono stati i gruppi di VdA Vive/Renouveau e del PdL.

Roberto Louvin, capogruppo di VdA Vive/Renouveau ha dunque commentato che "Siamo di fronte a una situazione semplicemente disastrosa. È inquietante pensare che dopo meno di sei mesi dall'ultima ricapitalizzazione della Casinò S.p.A. sia già necessario ricostituirne il capitale sociale. La diminuzione degli utili di quasi 6 milioni e mezzo di euro nei primi sei mesi la dice lunga sulla leggerezza con cui si è affrontata questa partita fino adesso."

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica