Viticoltura eroica, il Cervim chiede interventi mirati

Durante l'incontro avuto nei giorni scorsi dal presidente del Cervim Stefano Celi con il sottosegretario alle Politiche agricole Gian Marco Centinaio.
celi centinaio
Politica

Sostegni e misure mirate per la viticoltura eroica fortemente penalizzata dalle chiusure Covid. A chiederli è stato il presidente del Cervim Stefano Celi nell’incontro avuto con il sottosegretario alle Politiche agricole Gian Marco Centinaio, che ha visto anche la partecipazione del coordinatore e dello staff dell’assessore all’Agricoltura e Risorse naturali della Regione autonoma Valle d’Aosta.

“Un confronto molto proficuo – commenta il presidente Cervim, Stefano Celi – sulle forme di sostegno che potranno essere messe in atto per consentire alla viticoltura eroica di sopravvivere e permettere ai viticoltori di mantenere il loro indispensabile presidio sul territorio”.

Durante il faccia a faccia sono stati trattati tre importanti temi che potrebbero rilanciare velocemente la filiera del mondo dell’agricoltura eroica. “C’è la necessità di aiutare economicamente gli agricoltori eroici in quanto necessitano di interventi mirati.  – sottolinea il sottosegretario alle Politiche agricole, alimentari e forestali Gian Marco Centinaio -. Questa pandemia ha praticamente bloccato il turismo ed il canale HORECA, che sono i maggiori mercati di riferimento di questa filiera. Gli alti costi di gestione necessitano di aiuti mirati per evitare lo spopolamento delle aree rurali montane. Altro tema, la necessità di riconoscere ulteriormente il grande lavoro fatto dal Cervim anche a livello ministeriale e infine una veloce regolamentazione del registro dei vigneti eroici e storici per dare un riconoscimento all’importanza di chi ha creduto in un certo tipo di agricoltura”.

Le misure dovranno tenere conto, secondo il Cervim “delle ridotte produzioni e dell’alto valore dei vini eroici; ma anche sostegni adeguati e proporzionati al valore delle produzioni; e finanziamenti a tasso agevolato e specifici per la peculiarità delle aziende a viticoltura eroica”. Infine sono necessarie “azioni di promozione sui mercati, anche esteri, specificatamente pensati per le caratteristiche delle piccole aziende eroiche; ed un sostegno per la realizzazione e manutenzione di tutte le infrastrutture necessarie per la coltivazione e mantenimento dei terreni caratteristici della viticoltura eroica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica
Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte