Contenuto pubblicitario

Le storie di “Memorie di Terra” di Davide Bongiovanni a Courmayeur

Canzoni, favole, racconti, legame con la terra, montagne e conoscenze tecniche sono solo alcune delle ricchezze della memoria collettiva che le tradizioni popolari valdostane portano con sé e che hanno bisogno di essere valorizzate e conservate, se non addirittura recuperate. È proprio questa l’idea del progetto audiovisivo di Davide Bongiovanni esposto presso la biblioteca comunale di Courmayeur.
Memorie di terra Courmayeur
Pubbliredazionali

A partire dal 9 di ottobre, fino all’11 di dicembre, nella sala storica della biblioteca comunale di Courmayeur, si può visitare la mostra multimediale “Memorie di Terra – Storie ordinarie di persone straordinarie” di Davide Bongiovanni. Si tratta, in particolare, di tre racconti audiovisivi e fotografici dedicati ad alcuni dei più significativi personaggi valdostani che fanno sintesi del binomio identità-tradizione.

L’esposizione ospitata dal Comune di Courmayeur in collaborazione con l’Assessorato regionale ai Beni culturali, Turismo, Sport e Commercio, Dipartimento Soprintendenza per i beni e le attività culturali, Struttura Attività espositive e promozione identità culturale. Gli spazi della mostra sono visitabili, alla biblioteca di Courmayeur, dal martedì al sabato, dalle 15 alle 18. Per accedere è necessario il green pass.

La prima assoluta della mostra risale al periodo tra l’estate e l’autunno del 2020, presso il Centro Saint-Bénin ad Aosta. L’artista ha realizzato l’evento espositivo per la Regione Autonoma Valle d’Aosta in collaborazione con Jean-Claude Chincheré, fotografo, Rossella Scalise, autrice dei testi, e Simone Lattanzi, aiuto regista. Nella versione presentata ora a Courmayeur i protagonisti del progetto sono tre dei sei personaggi del progetto artistico originale. Anche per questo gli organizzatori hanno deciso di inaugurare l’esposizione con una serata dedicata.

Venerdì 29 ottobre 2021 dalle 21.00, presso il Centro Congressi di Courmayeur, verrà presentata la mostra con approfondimenti sugli obiettivi del progetto, le sue particolarità e scelte artistiche, ma soprattutto verrà dato spazio ai tre personaggi che la animano. Saranno, infatti, ospiti sul palco, la cantante, musicista e ricercatrice Liliana Bertolo, il viticoltore e presidente della Caves des Onzes Communes Dino Darensod e il fotografo, alpinista e gestore del rifugio Bertone, Renzino Cosson. Gli ospiti sono invitati a raccontare le loro storie, in una piacevole serata di memorie e condivisione, nel corso della quale non mancheranno alcuni interventi musicali ad opera dei Trouveur Valdotèn.

Ad aprire la serata saranno l’Assessore alla Cultura e Politiche sociali del Comune, Alessia Di Addario, e la presidente della Commissione della Biblioteca comunale, Sauvage Rolla. Inoltre verrà anche proiettato il trailer dell’esposizione per introdurre queste tre storie uniche e contestualizzare gli interventi dal vivo nell’ambito della mostra.

Il catalogo della mostra “Memorie di Terra”, realizzato dall’Amministrazione regionale per l’esposizione del 2020, consultabile presso la biblioteca di Courmayeur, è acquistabile al bookshop del Museo Archeologico Regionale di Aosta, in Piazza Roncas 12. “Memorie di Terra” è un omaggio alla Valle d’Aosta e alle sue genti, ma anche un progetto culturale che ci invita di ripartire dai valori autentici della tradizione e della cultura immateriale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Pubbliredazionali
Pubbliredazionali
Pubbliredazionali