Contenuto Pubblicitario

Nando Dalla Chiesa il 10 gennaio ad Aosta per parlare di educazione alla legalità

L’appuntamento, aperto al pubblico, in programma alle ore 18.30, nella sala Maria Ida Viglino di Palazzo regionale, oltre a chiudere il percorso formativo “Giovani ambasciatori della legalità", rientra fra le attività di informazione dell'Osservatorio regionale antimafia
Nando Dalla Chiesa
Pubbliredazionali

Sarà Nando Dalla Chiesa a chiudere il percorso formativo “Giovani ambasciatori della legalità”, organizzato dal Consiglio regionale in collaborazione con il Dipartimento di scienze economiche e politiche dell’Università della Valle d’Aosta.

Mercoledì 10 gennaio 2024, alle ore 18.30, nella sala Maria Ida Viglino di Palazzo regionale, ad Aosta, il professore, uno dei massimi esperti italiani in tema di criminalità organizzata sarà ospite dell’incontro, aperto al pubblico, “Educazione alla legalità: dai Giovani ambasciatori alla comunità”.

 L’appuntamento, oltre a rappresentare il momento conclusivo del corso di formazione “Giovani ambasciatori della legalità”, rientra nell’ambito delle attività di informazione dell’Osservatorio regionale permanente sulla legalità e sulla criminalità organizzata e di tipo mafioso, istituito presso il Consiglio Valle.

Ambasciatori Legalità ph Paolo Rey
Ambasciatori Legalità ph Paolo Rey

Ad aprire l’incontro saranno il Presidente del Consiglio Valle, Alberto Bertin e la Rettrice dell’Università della Valle d’Aosta, Manuela Ceretta. Dopo la relazione di relazione di Nando Dalla Chiesa, è prevista una restituzione finale sul corso di formazione e la consegna degli attestati di “Giovane ambasciatrice” e “Giovane ambasciatore” della legalità agli studenti che hanno completato il percorso formativo, a cura dei Professori Paolo Gheda e Marco Alderighi dell’Università della Valle d’Aosta. L’incontro sarà moderato da Claudio Forleo, giornalista e componente del Comitato tecnico dell’Osservatorio regionale.

“Grazie al corso di formazione appena concluso, abbiamo oggi “Giovani ambasciatrici” e “Giovani ambasciatori” che rappresenteranno una risorsa preziosa per veicolare, all’interno della nostra comunità, messaggi di legalità e di responsabilità civica – commenta il Presidente Alberto Bertin -. Scopo dell’incontro è quello di offrire non solo ai “neo-ambasciatori”, ma all’intera cittadinanza, un momento altamente qualificato di riflessione e di approfondimento sull’importanza dell’educazione alla legalità, tema cardine per il radicamento e la valorizzazione di un’autentica cultura della legalità.”

“La formazione è stata una grande opportunità di cui hanno usufruito in modo particolare iscritte e iscritti a scienze politiche e delle relazioni internazionali – spiega la Rettrice Manuela Ceretta – ma che, se vedrà edizioni future, dovrà essere estesa in maniera trasversale a tutte le studentesse e a tutti gli studenti dell’Ateneo valdostano. La legalità, infatti, non è appannaggio di coloro che frequentano un determinato corso di studi, ma un tema di rilevante interesse per tutti coloro che si affacciano al mondo adulto”.

L’evento è a ingresso libero fino a esaurimento posti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte