Contenuto Pubblicitario

Quando i nonni sono a casa

Avere altre persone a casa propria, in particolar modo anziane, non è una cosa da poco poiché bisogna pensare anche alle loro specifiche esigenze.
anziani
Pubbliredazionali

Quando sentite una frase del genere è naturale che la felicità sia tanta, soprattutto se avete dei figli più piccoli, per una moltitudine di motivi. È una buona occasione per passare un po’ di tempo con i vostri stessi genitori, si sta tutti in famiglia, i nonni possono stare con i nipotini e badare a loro mentre voi siete al lavoro o fate delle commissioni e così via.

E poi sarà anche l’occasione buona per i piccoli di casa per essere “viziati” un po’, ma è una cosa normale dalla quale ci siamo passati un po’ tutti.

Insomma, diciamo che i nonni possono essere visti anche come una sorta di “babysitter” gratuiti, ma è anche l’occasione migliore per le generazioni più giovani per stare a contatto con loro, passare dei bei momenti assieme e consolidare un legame che si porteranno dietro per tutti gli anni venturi.

Ma ovviamente il tutto non può ridursi a questi punti che, sebbene abbiano la loro importanza, non rendono possibile il contemplare la visione da un punto di vista più ampio e generale. Avere altre persone a casa propria, in particolar modo anziane, non è una cosa da poco poiché bisogna pensare anche alle loro specifiche esigenze.

Per fare degli esempi pratici sarà dunque meglio dotarsi di tutta una serie di altri prodotti e servizi basati proprio sui loro bisogni. I montascale per anziani sono un buon esempio, ma occorre tenere conto anche di medicinali, cibo e quant’altro possa concorrere per il loro stesso benessere. In poche parole possiamo dire che anche la casa stessa dovrà essere “a misura di anziano”. Del resto, con tutto il rispetto possibile sia chiaro, non si tratta più di adolescenti!

Se poi non dovessero risultare più autosufficienti allora si pongono più strade davanti alla famiglia. Invece che lasciarli a casa loro si potrebbe farli stare dai figli che si occuperanno di seguirli assieme a del personale specializzato, far stare a casa degli anziani coniugi degli infermieri, dei badanti o degli operatori socio sanitari quotidianamente oppure decidere di ricoverarli in una struttura apposita dove sono seguiti e curati 24 ore su 24. Certo, si tratta sempre di soluzioni a volte “dure” da prendere, ma che inevitabilmente bisognerà prendere prima o poi (si spera il più tardi possibile).

In ogni caso vi consigliamo, soprattutto se avete un’abitazione spalmata su più piani oppure vivete ad un piano elevato senza ascensore, di informarvi quanto prima sui prezzi montascale. In questa maniera potranno essere più autonomi in questi spostamenti che, per quanto quotidiani, possono diventare davvero difficoltosi con l’avanzare dell’età e dei primi problemi deambulatori.

Attualmente, grazie al Super Bonus del 110% ed a tutta la serie di incentivi che le regioni italiane mettono a disposizioni delle famiglie, si tratta di una spesa che può diventare contenuta e vantaggiosa soprattutto se si pensa alla detrazione fiscale.

In alternativa, se vivete in un condominio e dovesse presentarsi tale eventualità, vi suggeriamo dunque di far presente la situazione durante le assemblee in maniera tale da poter dividere equamente la spesa tra i condomini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Pubbliredazionali

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte