Tra il 12 e il 15 agosto gli accessi al Pronto soccorso sono stati 681

A renderlo noto è l'Usl. Nel dettaglio, il 12 agosto gli accessi al Pronto soccorso sono stati 176, il 13 agosto 162, il 14 agosto 186 e a Ferragosto 157. Lo scorso anno erano stati 649.
Sanità

Nel periodo di Ferragosto, tra il 12 e il 15 agosto, il Pronto Soccorso dell’Ospedale “Parini” di Aosta ha registrato un totale di 681 accessi. L’anno scorso, nel 2022, sono stati 649.

Un “notevole (e previsto) afflusso di pazienti” spiega in una nota l’Azienda Usl, che aggiunge: “In questi giorni il personale medico e infermieristico ha lavorato instancabilmente per garantire l’assistenza necessaria a chiunque ne avesse bisogno”. Un picco per il quale l’Azienda sanitaria aveva, nei giorni scorsi, aumentato i posti della Admission room del Pronto soccorso da 8 a 12.

Nel dettaglio delle giornate, il 12 agosto gli accessi sono stati 176, il 13 agosto 162, il 14 agosto 186 e a Ferragosto 157.

“La nostra struttura sanitaria è stata in grado di rispondere efficacemente all’aumento di accessi durante il periodo di Ferragosto, grazie all’impegno del nostro personale e alla loro dedizione nel fornire cure di alta qualità a tutti i pazienti, e grazie anche ad alcune innovazioni organizzative, come l’Admission room, la speciale area di ricovero, creata questa primavera per la degenza temporanea multidisciplinare dove i pazienti, terminato il percorso in Pronto Soccorso, hanno un posto letto e iniziano il percorso terapeutico in attesa di essere spostati nel reparto di degenza ordinaria di competenza” spiega Guido Giardini, direttore sanitario Usl.

“Ci aspettavamo numeri alti come capita sempre all’apice della stagione estiva e ci siamo preparati per l’afflusso di residenti e turisti – dice invece il direttore di Medicina e Chirurgia d’accettazione e Urgenza e Emergenza territoriale Stefano Podio –. La gestione è stata facilitata dall’apertura di tutti i posti letto dell’Admission room che è riuscita a contenere il boarding”.

Tra gli accessi di questi quattro giorni, 168 sono stati effettuati tramite ambulanza e 32 tramite elicottero. Mezzo che, dice l’Usl, “gioca un ruolo cruciale nel contesto di alta montagna assicurando un arrivo tempestivo e sicuro dalle altitudini delle varie vallate al Pronto Soccorso”.

Rispetto alla gravità dei casi, dall’analisi dei è emersa la distribuzione dei pazienti per codice di priorità:

  • 204 pazienti con codice bianco (Non critico)
  • 384 pazienti con codice verde (Poco critico)
  • 69 pazienti con codice giallo (Mediamente critico)
  • 15 pazienti con codice rosso (Molto critico)
  • 9 pazienti il cui codice di priorità non è stato definito

Facendo un focus sul giorno di Ferragosto, sui 157 accessi (nel 2022 erano 156) gestiti nelle 24 ore, 2 erano codici rossi, 13 gialli, 92 verdi e 47 bianchi. Tra le casistiche più numerose, in questi giorni “accanto agli anziani fragili e pluripatologici ci sono stati molti traumi da caduta in bicicletta e in generale molta traumatologia sportiva”, conclude il dottor Podio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte