Tumori, la Regione mette in campo un aiuto economico per l’acquisto di parrucche

Il beneficio sarà riconosciuto a tutte le assistite iscritte al Servizio sanitario regionale-SSR affette da alopecia conseguente al trattamento radioterapico o chemioterapico per patologia oncologica. Secondo le previsioni dell'Assessorato potrebbero essere circa 60 ogni anno le destinatarie di tale aiuto. 
Immagine di archivio - parrucchiera
Sanità

Ricomprendere nei Livelli Essenziali di Assistenza-LEA aggiuntivi regionali, un intervento economico per favorire l’acquisto di parrucche da parte di pazienti oncologiche. L’iniziativa è stata annunciata ieri nel corso della Tavola rotonda sul tema “Le criticità dell’assistenza infermieristica nell’era post-pandemica”, organizzata dall’Azienda Usl della Valle d’Aosta con il patrocinio della Regione, in occasione della Giornata nazionale del tumore al seno metastatico.

L’Assessore alla Sanità, Roberto Barmasse, ha ricordato come “la perdita di capelli rappresenta un importante elemento di fragilità per le donne che stanno affrontando la malattia e che incide soprattutto sugli aspetti interpersonali e relazionali”.

Il beneficio sarà riconosciuto a tutte le assistite iscritte al Servizio sanitario regionale-SSR affette da alopecia conseguente al trattamento radioterapico o chemioterapico per patologia oncologica.

Secondo le previsioni dell’Assessorato potrebbero essere circa 60 le destinatarie ogni anno di tale aiuto. 

“Si tratta di un atto importante e fortemente voluto che va nella direzione di intervenire in maniera concreta a sostegno delle pazienti che devono poter essere sostenute in un momento particolare della loro vita” ha concluso l’Assessore Barmasse.

Il provvedimento sarà portato all’attenzione della Giunta regionale per la sua approvazione in una delle sedute delle prossime settimane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Sanità
Sanità

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte