Mensa e palestra della scuola di La Salle saranno operative entro settembre

I lavori sulle classi si chiuderanno entro il 2025, ma l’amministrazione comunale assicura che le problematiche più urgenti sulla scuola polmone segnalate dai genitori sono già state risolte.
Il municipio di La Salle
Scuola

Al ritorno sui banchi nel prossimo settembre, i piccoli studenti della scuola primaria di La Salle potrebbero già avere a disposizione spazi comuni quali mensa e palestra. Le aule didattiche, a oggi oggetto di ingenti lavori di adeguamento sismico, non saranno ultimate che entro il 2025.

Iniziati alla fine del novembre scorso, gli interventi hanno reso necessario il trasferimento dei bambini all’interno di un vicino plesso polmone prestato dal Celva, che nei mesi scorsi è stato al centro di più di una critica da parte dei genitori. Come spiegato dall’amministrazione comunale, alcune delle problematiche più urgenti segnalate dalle famiglie sono già state prioritariamente risolte con la collaborazione dell’istituzione scolastica Valdigne-Mont-Blanc.

“La nostra priorità è stata la palestra, in merito alla quale erano stati resi noti dissesti nella pavimentazione che sono stati prontamente aggiustati per permettere ai bambini la piena fruizione dello spazio – spiega l’assessore Istruzione, cultura e sociale, Alessandro Battendier -. Dato che le classi quarte e quinte avevano comunque necessità di locali più strutturati, abbiamo predisposto un servizio di bus che li traporti nelle palestre di Morgex e Pré-Saint-Didier per lo svolgimento dell’attività fisica”.

Un ulteriore disagio riscontrato da alunni e loro familiari riguardava le temperature di alcune sezioni esposte sul versante sud, migliorato tramite opportuni lavori sulle pompe di calore che hanno permesso la piena gestione del sistema di riscaldamento e raffreddamento del plesso.

“Le tempistiche di insediamento dei bambini nella scuola polmone sono state così brevi che qualche aspetto è stato trattato direttamente in itinere, per esempio le dotazioni tecnologiche o i malfunzionamenti dei servizi igienici – prosegue Battendier -. Quanto alla mancanza di spogliatoi abbiamo riorganizzato gli spazi all’interno della struttura per ricavarne di nuovi, mentre quanto alla fragilità dei muri abbiamo provveduto al fianco dell’istituzione a distribuire palmari e a dotare la struttura di un carrello con LIM da utilizzare all’occorrenza”.

Stando a quanto detto dal sindaco di La Salle, Loris Salice, gli interventi di messa in sicurezza e consolidamento tramite cemento armato e fasciature della scuola primaria del paese richiederanno due anni per poter essere pienamente ultimati.

“Si tratta di una situazione transitoria, una soluzione tampone che domandiamo ai genitori di considerare come tale perché questi lavori erano nostro malgrado un passaggio dovuto – aggiunge Battendier -. Abbiamo preferito riservare ai bambini classi di fatto più piccole piuttosto che doverli separare e distribuire all’interno delle altre scuole del territorio della Valdigne”.

Di recente Comune, organi scolastici e società gestrici del servizio mensa hanno potuto incontrare le famiglie di La Salle per un confronto e un dibattito aperto a tutti circa le problematiche che riguardano la scuola polmone.

“Fondamentalmente abbiamo avuto un riscontro positivo perché abbiamo potuto precisare che i nodi più importanti erano stati definiti e arginati in breve tempo – conclude Battendier -. Abbiamo anche potuto veicolare il messaggio che le altre difficoltà segnalate sono già in fase di risoluzione e rasserenare coloro che ancora nutrivano dubbi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte