Scuole, per il recupero delle ex Magistrali si guarda ai fondi del Pnrr

A dirlo in aula l'Assessore Caveri. Il progetto prevede l'abbattimento e la ricostruzione delle ex Magistrali di via Torino ad Aosta.
Istituto Regina Maria Adelaide di Aosta
Scuola

Il progetto di abbattimento e ricostruzione dell’ex sede dell’Istituzione scolastica Maria Adelaide di via Torino ad Aosta potrebbe essere finanziato con fondi del Pnrr. A dirlo in aula è stato questa mattina l’Assessore all’Istruzione Luciano Caveri, rispondendo ad una interpellanza della consigliera Erika Guichardaz di Pcp.

“Stiamo valutando se candidare in queste ore il progetto per un bando recentemente pubblicato” spiega l’Assessore. “Ci sono infatti dei soldi in un bando che prevedono investimenti proprio per la costruzione di nuove scuole mediante la sostituzione di scuole già esistenti. L’idea è condivisa con il Cpel e il Comune di Aosta. Le procedure sono però demenziali, perché entro febbraio e marzo dobbiamo presentare documenti corposi, compresa una situazione di sismicità dell’edificio esistente, incomprensibile visto che sarà abbattuto. ”

Secondo gli step indicati dall’Assessore in aula al Ministero dell’Istruzione spetterà l’indizione del concorso di progettazione, l’aggiudicazione dei lavori dovrebbe avvenire entro febbraio 2023 e la conclusione degli stessi entro il 31 marzo 2026. 

Sull’ex sede del Liceo Bérard di via Conseil des Commis di Aosta, l’Assessore ha invece spiegato come entro la fine di quest’anno sarà pronto il primo stralcio dei lavori. “Per il secondo, che riguarda tutti i piani fuori terra, il progetto arriverà in primavera e poi bisognerà indire le procedure di appalto, per iniziare i lavori nella primavera del 2023.

Per la sede del Manzetti, a novembre è arrivato il progetto di fattibilità tecnico economica con una spesa di 16 milioni di euro. “Ragione per la quale si sta riflettendo su un utilizzo diverso dell’immobile, seguendo un po’ il destino dell’immobile di via Torino”.

Confermato invece per fine gennaio il trasloco delle classi del Musicale da Place Soldats de la Neige nel nuovo prefabbricato di fronte alla sede dell’Università della Valle d’Aosta. Ricordando i pullman attivati dalle scuole per portare gli studenti in palestra, l’Assessore ha evidenziato come, in base all’ultima ordinanza del 9 gennaio scorso del Ministro della Salute Speranza, i trasporti scolastici sono esclusi fino al 10 febbraio dall’obbligo di super green pass.

“Se non ci fosse stato quell’intervento da Roma alcuni studenti sarebbero stati assenti in quelle ore. – ha replicato la consigliera Guichardaz –  Essere autonomisti per me significa trovare soluzioni tenendo conto delle nostre particolarità”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati