1650 mattonelle di lana per l’alternativo ”Arbre des femmes” di Verrès

L’iniziativa ha coinvolto ragazze e nonne dell’associazione “Creare creando” nella realizzazione e nel montaggio di un suggestivo e colorato albero di Natale alto quasi 5 metri, il quale verrà presentato ufficialmente al pubblico e illuminato simbolicamente nella serata di venerdì 25 novembre prossimo.
Alcune donne dell’associazione “Creare creando”
Società

È stato un lungo e resistente filo di lana a saper unire, nel corso dei 10 mesi passati e in modo particolare durante il difficoltoso periodo del lockdown invernale, ragazze e nonne, casalinghe e lavoratrici, appassionate e semplici altruiste parte dell’associazione “Creare creando”. Spinte dall’obiettivo comune di superare se stesse nel dare ampio sfogo alla propria creatività nonché accomunate dalla medesima volontà di ritrovo e resilienza pandemica, le donne di Verrès coinvolte si sono cimentate nella complessa ma soddisfacente realizzazione delle 1650 mattonelle di lana costituenti dell’”Arbre des femmes”, l’alternativo albero di Natale che durante le festività abbellirà e illuminerà di magia femminile la piazza antistante il Comune.

Le mattonelle
Le mattonelle

L’iniziativa

L’idea di creare un “Albero delle donne” interamente costituito da piccoli ricami in lana prende vita nel gennaio del 2022 dalle suggestioni di alcuni membri dell’associazione ma inizia ad acquisire forma e completezza nel corso dei primi mesi di confinamento invernale quale modalità di incontro e occasione di confronto tra amiche.

“Non si tratta in effetti di una piena e assoluta novità in Italia bensì di una delle prime sperimentazioni tutta valdostana di un similare progetto, nato durante un momento difficoltoso per molte di noi quale modalità per incontrarci e restare assieme nonostante le problematiche sanitarie – racconta Cristina di “Creare creando” -. Nella sua apparente semplicità, tale iniziativa ci ha permesso non soltanto di rivolgerci a una fascia di età amplissima bensì anche di regalare a coloro costrette a restare da sole una positiva e consapevole forma di compagnia e sostegno”.

Il montaggio
Il montaggio

Un Natale più colorato

L’”Albero delle donne”, la cui altezza arriva a toccare i quasi 5 metri complessivi, sarà presentato ufficialmente al pubblico nonché simbolicamente illuminato per la prima volta nella serata di venerdì 25 novembre prossimo in occasione della “Giornata mondiale contro la violenza sulle donne”.

“Per anni la nostra associazione non ha mai mancato di aiutare il Comune nell’abbellimento del centro storico di Verrès con pacchetti colorati, un impegno tristemente interrottosi a causa dell’epidemia di Covid-19 ma evoluto quest’anno in un altissimo albero di mattonelle capace di ottenere l’entusiastica approvazione di sindaco e amministrazione locale – continua Cristina -. Le sole parole non sono sufficienti a rendere a far comprendere l’enorme lavoro dietro tale creazione, la cui accensione definitiva sarà per noi colorato e commovente emblema di un ritorno alla normalità e alla compagnia proprio in concomitanza con le festività natalizie”.

Le tre parti che compongono l’”Arbre des femmes”
Le tre parti che compongono l’”Arbre des femmes”

Simboli

Accanto a coloro che hanno voluto contribuire cucendo con le proprie mani le singole mattonelle dell’”Arbre des femmes”1710 in totale ma soltanto 1650 effettivamente utilizzate -, coloro che per motivazioni proprie mancavano di manualità o tempo sufficiente a dedicarvisi hanno comunque supportato le compagne donando la lana necessaria al confezionamento.

“Inutile negare quanto la prima impressione nel vedere questa immensa creazione possa dirsi forte in un senso più che positivo del termine che tradisce la grande tenacia e l’assidua dedizione che le nostre donne hanno dedicato al progetto – conclude Cristina -. Vorremmo ringraziare, oltre ad amministrazione comunale e alpini, Alessio Vaser, il fabbro che ha costruito la struttura su cui da un mese il nostro direttivo sta cucendo tutte le singole mattonelle, e Jean-Pierre Perruchon, occupatosi invece dell’installazione”.

La struttura
La struttura

Le donne

A cucitura delle stoffe ultimato, l’”Albero delle donne” sarà trasportato nella sua nuova sede e montato nei suoi tre pezzi totali nella giornata di venerdì prossimo da parte di tutti coloro che si presteranno nel fornire il proprio aiuto.

Tra le donne dell’associazione “Creare creando” che hanno preso parte al progetto figurano Angelica, Cristina M., Cristina V., Daniela, Diana, Eliana, Franca, Giuliana, Grazia, Ivana, Laura, Lidia, Manuela, Mariangela, Mariarosa, Matilde, Noemi, Paola, Patrizia, Piera, Victoria e Vilma.

Una risposta

  1. Albero molto bello, ma non è una prima iniziativa tutta valdostana visto che a Natale 2021 è stato creato un albero tutto di lana alto circa 3 metri nel comune di Jovencan. Un’iniziativa molto simile e fatto da volontarie con la partecipazione dell’amministrazione comunale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte