Adolescenti? Sì grazie! Genitori e ragazzi a confronto nel III convegno della famiglia

Testimonianze di genitori e adolescenti, approfondite dalle relazioni di professionisti dell’Istituto di Psicologia Individuale Alfred Adler di Torino, a cui seguirà un pubblico dibattito, sono la formula di questa edizione che si terrà sabato 9 aprile.
Locandina del convegno - Ph.Andrea Alborno
Società

Un dialogo tra il mondo adulto e quello adolescenziale, dove ognuno parla di sé all’altro, dei vissuti, dell’organizzazione del tempo, delle difficoltà, delle aspettative, degli affetti e dei sogni. Si concentra su questi aspetti il terzo convegno sulla famiglia dal titolo “Adolescenti? Sì grazie!” che si terrà dalle ore 13,30 alle ore 19 di sabato 9 aprile nel salone Aurora della parrocchia Immacolata di Aosta.

Il convegno si pone come momento di spazio d’incontro tra il mondo adulto e quello adolescenziale con l’obiettivo di aprire una “strada relazionale” che sintetizzi “normalità/rigidità adulta” e “contestazione/libertà adolescenziale”. Le testimonianze di genitori e adolescenti, approfondite dalle relazioni dei professionisti dell’Istituto di Psicologia Individuale Alfred Adler di Torino, a cui seguirà un pubblico dibattito, sono la formula scelta per questa edizione.

L’esperienza è dunque costruita con la partecipazione attiva delle parti in causa. Il convegno si aprirà con due elaborati preparati rispettivamente da adolescenti e da genitori, attraverso i quali ciascun gruppo si presenta all’altro. Seguiranno le relazioni di esperti psicoterapeuti che, a partire dagli stimoli iniziali prodotti, offriranno spunti di riflessione interessanti. Dalla strutturazione del bambino che cresce e che integra le parti del sé (cognitiva, affettiva, relazionale, sessuale, morale e dell’adattamento) in una struttura di personalità armonica, al confronto con una realtà adulta che, spesso, dimentica di aver attraversato le medesime fasi di sviluppo, immergendosi al contrario in un tempo, dove tutto è scandito da regole di efficienza e dove la dimensione emotiva, tanto cara ai ragazzi, è sempre più lasciata sullo sfondo.

Una proposta nuova – spiegano gli organizzatori – che vuole partire da esperienze reali per giungere a rielaborazioni, finalizzate alla produzione di spunti di riflessione e non di ricette risolutive.La giornata terminerà con una cena di condivisione tra i partecipanti, nella speranza di creare un gruppo di persone che, dal confronto e dalla convivialità, possa rigenerarsi, nella consapevolezza di essere immerse in un contesto sociale in ogni fase della vita”.

Per informazioni e approfondimenti: www.parrocchia-immacolata-aosta.it

Contatti: Info: Tel. 0165/263491 – convegnofamiglie.immacolata@hotmail.it

 

 

 

 

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati