Al posto delle targhe alterne, arriva un ?pacchetto? di misure anti-traffico

Se il 2005 è stato l'anno delle targhe alterne, nel 2006 si cambia registro. E' quanto assicura il vicesindaco di Aosta, Marino Guglielminotti Gaiet, che ha presentato, in conferenza stampa, il nuovo piano relativo...
Società

Se il 2005 è stato l’anno delle targhe alterne, nel 2006 si cambia registro. E’ quanto assicura il vicesindaco di Aosta, Marino Guglielminotti Gaiet, che ha presentato, in conferenza stampa, il nuovo piano relativo alla viabilità del capoluogo regionale.
Al posto del controverso provvedimento delle targhe alterne, il comune di Aosta ha previsto l’attivazione di un ?pacchetto? di misure, che, nel complesso, dovrebbero convincere i cittadini ad utilizzare meno l’automobile nel centro urbano regionale.

?Sappiamo – ha affermato il vicesindaco – che questi provvedimenti non accresceranno di certo la nostra popolarità, ma qualcuno deve pur assumersi la responsabilità di attuare delle misure necessarie per preservare la salute pubblica, elaborate da uno studio del’Aps appositamente commissionato?.
In particolare, sono emersi alcuni indirizzi guida accolti all’unanimità dall’Assemblea civica, ai quali ha già fatto seguito un’apposita delibera della Giunta comunale. In linea generale, è prevista una diversa gestione dei parcheggi, improntata ad una maggiore razionalizzazione.
Saranno ritoccate le tariffe orarie dei parcheggi a ridosso del centro storico: sostare un’ora costerà 1,5 euro (tariffa minima 0,30 euro per 12 minuti) in piazza San Francesco e nelle vie Sales e Hotel des Etats, e 1 euro (tariffa minima 0,20 euro per 12 minuti) in piazza della Repubblica, nel tratto di via Monte Solarolo a sud di via Tourneuve, nel tratto di via Chambéry a est di viale Partigiani, nel tratto di viale Partigiani a nord di via Chambéry, in via Guido Rey e in via Jean de La Pierre. Diventeranno zone blu, invece, piazza Cavalieri di Vittorio Veneto, via Chaligne, il tratto di via Lucat a sud di via Torino, e il piazzale all’intersezione tra corso Lancieri e via Binel, nei pressi dell’Irv, con una tariffa orario di 0,50 euro (minimo 0,10 euro per 12 minuti). Il parcheggio della Consolata sarà aperto anche il sabato, sempre con orario dalle ore 7,00 alle 21,00.

Un’importante novità riguarda il parcheggio libero in prossimità della Croix Noire, che sarà collegato al centro cittadino da un servizio di navetta gratuito attivato a titolo sperimentale a partire dal prossimo 3 novembre in tre fascie orarie (7,15 – 9,15; 12,15 – 14,15; 16,15 – 18,15 ).
Infine, dal 3 novembre al 31 marzo le automobili di tipo Euro 0 non potranno circolare nel perimetro urbano che l’anno scorso era sottoposto alle targhe alterne.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società