All’Associazione “I Monelli dell’arte” il Premio regionale per il Volontariato 2018

Il premio di 5mila euro servirà per realizzare la rappresentazione teatrale de "La leggenda del Pison", riportata dal compianto Orfeo Cout nel libro "Montjovet, storia di un paese e della sua gente". A recitare attori diversamente abili e loro coetanei.
Premio Regionale del Volontariato 2018-premiati
Società

“Nel teatro, le persone, le emozioni e i linguaggi espressivi: lo spettacolo dell’inclusione”, il progetto dell’Associazione “I Monelli dell’arte”, si è aggiudicato la nona edizione del Premio regionale per il Volontariato, ideato dal Consiglio regionale in collaborazione con il Csv. Il Premio, nato nel 2010 per valorizzare ilruolo del volontario nella società e diffondere la cultura della solidarietà, consiste in una somma di cinquemila euro, ed è stato consegnato nel pomeriggio di oggi,venerdì 28 settembre, a Quart, nella sede della Fondazione Sistema Ollignan.

La Giuria era composta dal Presidente del Consiglio Valle Antonio Fosson, dai Vicepresidenti Emily Rini e Luca Bianchi, dai Consiglieri segretari Patrizia Morelli eLaurent Viérin, dal Presidente onorario del Premio André Lanièce, da due rappresentanti dell’Associazione Amici Fiamme Gialle Valle d’Aosta – il PresidenteFabio Pasquale Zucco e il Vicepresidente Piero Puozzo – un rappresentante per ogni Lions Club e Rotary Club che sostiene il Premio (Mario Maione per il Lions Club Aosta Host; Renato Angelucci per il Lions Club Aosta Mont Blanc, WalterPivato per il Lions Club Cervino, Xavier Césal per il Rotary Club Aosta, RobyVuillermoz per il Rotary Club Courmayeur-Valdigne), il Presidente regionale dell’Associazione nazionale Alpini Carlo Bionaz, il Direttore della Fondazione “Sistema Ollignan Onlus” René Benzo, il Presidente del Coordinamento Solidarietà Valle d’Aosta Claudio Latino ed il Direttore della Caritas diocesana di Aosta AndreaGatto.

“Se siamo arrivati alla nona edizione del Premio è grazie innanzitutto al mondo del volontariato valdostano, così vitale e così prezioso – ha sottolineato Fosson –. In tutti questi anni questo Premio si è ingrandito, ma ciò che non è mai cambiato è il voler puntare alla concretezza. Una concretezza che si sostanzia nel premiare progetti radicati sul territorio valdostano, con un impianto solido e con obiettivi mirati”.

L’iniziativa “Lo spettacolo del cuore” intende realizzare la rappresentazione teatrale de “La leggenda del Pison”, riportata dal compianto Orfeo Cout nel libro“Montjovet, storia di un paese e della sua gente”. A recitare saranno attoridiversamente abili e loro coetanei, al termine di laboratori teatrali e incontri nelle scuole.

In base al nuovo impianto del Premio, sono stati poi assegnati ex aequo cinque riconoscimenti, del valore di 4mila euro ciascuno: il primo è stato assegnato aALICe Valle d’Aosta onlus Associazione per la lotta all’ictus cerebrale per il progetto “Ambulatorio itinerante”. Il secondo riconoscimento è invece andato all’Associazione valdostana di solidarietà e fratellanza Madagascar per “FarmPop, progetto di recupero e riutilizzo farmaci e presìdi sanitari in Valle d’Aosta”.

Ad aggiudicarsi il terzo riconoscimento è stato il Forum delle Associazioni familiari della Valle d’Aosta per l’iniziativa “Anziani attivi a sostegno di una sana famiglia”. Il quarto riconoscimento è stato attribuito invece all’Associazione Volontari delSoccorso Grand Paradis per il progetto “Andata e ritorno”. Infine, il quinto riconoscimento sempre da 4mila euro è andato alle Associazioni DISVAL-Associazione disabili sportivi valdostani e AVPAssociazione valdostana paraplegici per il progetto “SPORT4ALL”. Questa nona edizione del Premio regionale per il volontariato ha registrato il record di candidature, essendo stati presentati 24 progetti.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società