AostaSera.it: si parte!

AostaSera.it è, per noi, innanzitutto una scommessa. Dall'agosto del 2002, anno in cui abbiamo registrato la testata piupress.it, abbiamo sempre creduto nelle nuove tecnologie e, in particolare, nell'informazione on line.
Società

AostaSera.it è, per noi, innanzitutto una scommessa. Dall’agosto del 2002, anno in cui abbiamo registrato la testata piupress.it, abbiamo sempre creduto nelle nuove tecnologie e, in particolare, nell’informazione on line. Le crescenti potenzialità offerte dal web  ci hanno poi convinto ad investire su un nuovo giornale on line che sfruttasse a pieno i linguaggi e le peculiarità della rete come l’immediatezza, la gratuità, la multimedialità e la possibile interazione con i lettori.

Non siamo, però, tra coloro che pensano che, di qui a qualche anno, l’informazione on line possa soppiantare quella tradizionale. Crediamo, piuttosto, che AostaSera possa affiancarsi ed aggiungersi ai tradizionali mezzi di informazione del panorama editoriale valdostano. E siamo convinti che possa farlo dando il suo contributo alla comprensione della realtà e alla conoscenza dell’attualità valdostana anche a chi, per disinteresse o per mancanza di tempo, non acquista e non legge un quotidiano o un settimanale e non segue i telegiornali. In particolare ci piace pensare che possa diventare un punto di riferimento per quei navigatori che, durante il giorno, vogliono tenersi aggiornati su ciò che accade nella nostra regione.

Per fare questo abbiamo bisogno della collaborazione dei lettori a cui, sin da subito, chiediamo di esprimersi. Facendoci arrivare le loro impressioni, votando i nostri sondaggi, inviandoci immagini, opinioni e segnalandoci fatti o avvenimenti che vorrebbero che venissero trattati sul sito.
Come redazione abbiamo accettato una sfida che investe profondamente il modo di lavorare in un giornale. Ciò detto non pensiamo che l’informazione on line non debba muoversi all’interno del quadro e delle regole che governano la professione giornalistica. Sia per quanto riguarda le norme deontologiche, sia per ciò che concerne la dignità del lavoro di chi fa o vorrà fare, con noi, questo lavoro.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte