Società

Ultima modifica: 19 Giugno 2018 17:48

Campiglia, Prudence e Gédéon conquistano il bosquet a Challand

Challand-Saint-Victor - Nella quinta eliminatoria al Col d’Arlaz sono arrivate tre qualificazioni in casa di Aurelio Vercellin di Fontainemore, due per Marco Demoz di Challand-Saint-Anselme e Samuele Mus di Chatillon.

Campiglia di Piero Busso di Donnas

126 bovine (23 in prima categoria, 43 in seconda e 60 in terza) hanno preso parte al Col d’Arlaz, sopra Challand-Saint-Victor, alla quinta eliminatoria della bataille de reines che ha portato a 63 le bovine qualificate di 41 diversi allevatori.

Tre qualificazioni sono arrivate in casa di Aurelio Vercellin di Fontainemore, due per Marco Demoz di Challand-Saint-Anselme e Samuele Mus di Chatillon.

La società La Borettaz di Gressan con una nuova qualificazione è salita a 8 finaliste seguita a 3 da Aurelio Vercellin e Marcoz Demoz e a 2 da Samuele Mus ed Enzo Marcoz che hanno raggiunto Michele Bionaz, Aurelio Cretier, Claudio Pomat, i fratelli Cuneaz, i fratelli Quendoz, Luca Rean, la famiglia Desayeux-Follin, Elio Cerisey ed Elena Ducler.

In prima categoria (bovina più pesante con i suoi 745 chili Magui di Denis Foudon di Verrayes) a vincere e a qualificarsi per la prima volta è stata Campiglia di Piero Busso di Donnas, 690 chili, su Lingera di Marco Demoz  di Challand-Saint-Anselme,640 chili, con terze e qualificate Cardelleun di Samuele Mus di Chatillon, 700 chili, e Zara di Gildo Bonin di Gressan, 640 chili.

In seconda categoria è tornata a vincere la regina di terza categoria a Pont Saint Martin nel 2009, Prudence di Aurelio Vercellin di Fontainemore, 560 chili come la sua compagna di stalla Mirage, finalista. Al terzo posto sono finite con lo stesso peso delle due reines di Vercellin Belville di Samuele Mus di Chatillon e Zara di Marco Demoz di Challand-Saint-Anselme.

In terza categoria quarta qualificazione per Gédéon della società La Borettaz di Gressan, 500 chili, già seconda classificata a Valtournenche nel 2008,regina qui a Challand Saint Victor nel 2009 e al Piccolo San Bernardo nel 2010. In finale Gédéon ha superato Violetta di Enzo Marcoz di Brissogne, 510 chili, con terze e ammesse alla finale regionale Ribella di Aurelio Vercellin di Fontainemore, 510 chili, e Peloria di Angelo Girod di Fontainemore, 500 chili.

In casa La Borettaz è intanto nata la quinta erede della regina di prima categoria Cobra, è una vitella a cui è stato attribuito il nome Tormenta.

La bataille de reines ritornerà con la sesta eliminatoria lunedì di Pasquetta a Quart con altre 12 qualificazioni in palio.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>