Case popolari, in vendita 268 alloggi Arer. “Il 46% degli assegnatari intenzionato all’acquisto”

A comunicarlo oggi è stata la Presidente dell'Azienda di edilizia residenziale pubblica, Patrizia Diemoz nel corso della conferenza stampa organizzata per presentare l'iniziativa.
Società

Il 46% dei proprietari dei 268 alloggi di proprietà dell’Arer, finiti nel piano di vendita, licenziato nelle scorse settimane dalla Giunta, si è già detto disponibile all’acquisto. A comunicarlo oggi è stata la Presidente dell’Azienda di edilizia residenziale pubblica, Patrizia Diemoz nel corso della conferenza stampa organizzata per presentare l’iniziativa. 

"Le risorse sono limitate e il patrimonio di edilizia residenziale pubblica rischia di invecchiare senza che vi siano risorse per mantenerlo" ha ricordato l’Assessore regionale alle Opere pubbliche, Mauro Baccega. "Se riuscissimo, come già nel 2006 sul Comune di Aosta, a vendere almeno il 50% di questi alloggi potremo dare delle risposte". 

L’Arer nelle scorse settimane ha inviato agli assegnatari dei 268 alloggi Erp una prima comunicazione per conoscere l’eventuale intenzione di acquisto. "Abbiamo ricevuto un 46% di risposte positive – ha spiegato Patrizia Diemoz – e ora stiamo lavorando su queste pratiche." Le persone interessate all’acquisto potranno beneficiare di sconti fino al 45% legati all’anzianità di assegnazione, alla vetustà dell’alloggio e ai lavori di manutenzione in programma. Inoltre se decideranno pagare in una sola soluzione, avranno un ulteriore sconto del 10%. Secondo le previsioni dell’Arer i primi atti di vendita potrebbero essere firmati nel prossimo mese di maggio. 

Nel frattempo proseguono i lavori per il passaggio della gestione del patrimonio Erp del Comune di Aosta dall’Aps all’Arer. "Entro metà marzo dovremmo arrivare ad un accordo di programma" ha detto Patrizia Diemoz.

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società