Casinò, consulenze, rifiuti, ospedale in discussione in Consiglio regionale

Mercoledì e giovedì torna a riunirsi il Consiglio regionale. Tra gli oggetti in discussione il disciplinare per la gestione della Casa da gioco di Saint-Vincent, le azioni per la revisione del piano regionale di gestione dei rifiuti.
Consiglio regionale
Società
Il Consiglio regionale torna a riunirsi mercoledì 24 e giovedì 25 giugno 2009. Tra gli oggetti all’ordine del giorno figura il disciplinare per la gestione della Casa da gioco di Saint-Vincent, le azioni per la revisione del piano regionale di gestione dei rifiuti, con particolare riferimento al sistema di trattamento finale, il bilancio al 31 dicembre 2008 della Gestione Straordinaria in liquidazione (licenziato a maggioranza, con l'astensione del PdL e di VdAV/R, dalla IV Commissione) e il Piano regionale delle attività estrattive relativamente al settore degli inerti, del pietrame e dei giacimenti di marmo e delle pietre affini ad uso ornamentale. I due giorni di assemblea consiliare si concentreranno su diversi temi portati all’analisi del Consiglio regionale dai movimenti di opposizione.
Tra interrogazioni e interpellanze il gruppo del Partito democratico si concentra sugli interventi per garantire l'efficienza del sistema postale nei comuni di montagna con particolare rilevanza turistica; sulla reintroduzione della gratuità dell'estrazione dentaria nelle strutture pubbliche; sugli intendimenti in merito al riconoscimento dell'esposizione all'amianto dei lavoratori della Cogne Acciai Speciali.

Il Popolo della Libertà concentra l’attività ispettiva sul temporaneo trasferimento del Centro prelievi e Laboratorio analisi dell'Ospedale regionale nei locali dell'IRV; sugli intendimenti in merito al reclutamento di nuovo personale da parte della Compagnia Valdostana delle Acque (CVA); sugli incarichi di consulenza e di collaborazione tecnica conferiti dall'Amministrazione regionale.

Vallée d'Aoste Vive/Renouveau interroga la Giunta sui lavori di restauro del castello di Aymavilles, e approfondisce il tema dei rapporti istituzionali e di indirizzo tra l'Amministrazione regionale e le Società regionali partecipate e controllate. Torna poi sulla questione della realizzazione del presidio unico ospedaliero regionale di viale Ginevra in Aosta e chiede quali siano gli intendimenti in merito al passaggio dalla televisione analogica al digitale terrestre.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte