Deval: nuovi contatori elettronici entro il 2008 su tutto il territorio valdostano

Avrà un costo di circa 12,5 milioni di euro la campagna di sostituzione dei vecchi contatori elettromeccanici con nuovi contatori elettronici che partirà dalla prossima primavera e che prevede, entro il 2008, la copertura...
Società

Avrà un costo di circa 12,5 milioni di euro la campagna di sostituzione dei vecchi contatori elettromeccanici con nuovi contatori elettronici che partirà dalla prossima primavera e che prevede, entro il 2008, la copertura delle 128mila utenze presenti sull’intero territorio regionale. Il costo dell’operazione sarà sostenuto interamente da ENEL. A renderlo noto è stato Pierpaolo Pierini, direttore della società Deval nel corso della presentazione del progetto agli organi di informazione locali cui hanno preso parte il presidente della Regione, Luciano Caveri e gli assessori regionali Aurelio Marguerettaz e Leonardo La Torre.

Il nuovo contatore consentirà all’utente di gestire più razionalmente i propri consumi elettrici e faciliterà le procedure di gestione da parte di Deval che potrà tramite un sistema di comunicazione remota svolgere a distanza tutte quelle operazioni che fino ad oggi sono state condotte a domicilio dal personale dell’azienda. In realtà il nuovo sistema è già stato presente dal 2005 nel Quartiere Dora di Aosta e i risultati, secondo quanto affermato da Pierini, sono stati più che soddisfacenti.

Positivo è il giudizio dell’Adoc VdA sull’operazione, che in una nota, a firma del presidente dell’associazione dei consumatori Andrea Piccirilli, evidenzia i benefici e vantaggi per il cliente, primo fra tutti il pagamento esclusivamente del consumo effettivo.
L’Adoc Valle d’Aosta, inoltre, ha proposto la disponibilità, a partire dal mese di luglio 2007, a dare avvio a procedure sperimentali di conciliazione tra aziende elettriche e del gas e associazioni dei consumatori operanti in Valle d’Aosta. ?Per le aziende elettriche e per i consumatori – si legge nella nota – l’obiettivo è quello di migliorare costantemente la qualità del servizio, anche in vista della totale apertura del mercato elettrico, prevista a luglio 2007, quando anche le famiglie potranno scegliere il proprio fornitore di elettricità, come già oggi avviene per il gas.
Siamo lieti di proseguire il dialogo con Deval (gruppo Enel) con cui
abbiamo avviato già da alcuni anni numerose iniziative congiunte, tra le
quali l’introduzione delle tariffe multiorarie che consentono un uso più
razionale dell’energia elettrica. Tale approccio ha permesso di favorire la condivisione di tematiche legate alla difesa dei diritti dei consumatori, fino ad arrivare a questo accordo
sulla conciliazione, che consente la riduzione dei tempi e dei costi per la
risoluzione delle controversie?.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte