Emissioni Cas, l’Arpa e la Regione precisano: “Nessun superamento dei limiti”

Sull'Aia, la nota precisa come la Regione e Arpa abbiano richiesto alla Società Cogne Acciai Speciali S.p.a. un programma di interventi per assicurare un’ulteriore riduzione delle emissioni. "CAS si è già impegnata ad adottare nuove misure di abbattimento
Lo stabilimento della Cogne acciai speciali
Società

"Ad oggi, l’insieme dei controlli effettuati non ha mai rilevato superamenti dei limiti fissati alle emissioni." Cosi in una nota l’Assessorato all’Ambiente e Arpa rispondono alla conferenza stampa di ieri di Legambiente.

 

"Le emissioni prodotte dalle attività dello stabilimento – si legge in una nota – soggette a un regime autorizzativo disciplinato da disposizioni comunitarie attraverso l’Autorizzazione Integrata Ambientale, rilasciata nel 2007, sono monitorate regolarmente con autocontrolli, controlli delle Autorità di vigilanza e ispezione e, per alcuni impianti, controlli in continuo. "

Sull’Aia, la nota precisa come la Regione e Arpa abbiano richiesto alla Società Cogne Acciai Speciali S.p.a. un programma di interventi per assicurare un’ulteriore riduzione delle emissioni. "CAS si è già impegnata quindi ad adottare – continua la nota –  nei prossimi tre anni, nuove misure di abbattimento delle emissioni, in particolare delle polveri e dei microinquinanti. La nuova AIA conterrà prescrizioni rigorose e coerenti con le più recenti e cautelative indicazioni delle normative europee. La formalizzazione delle prescrizioni e degli impegni della Cogne avverrà nella prossima riunione istruttoria AIA, già fissata per il 14 dicembre."

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte