Flash Mob contro il pirogassificatore: 1300 firme raccolte per l’impianto di compostaggio

La raccolta firme è avvenuta nel corso della mobilitazione lampo di sabato scorso promossa dal Comitato Rifiuti Zero, da Legambiente Vda, Diritto al futuro, Codacons e dagli Amici del viale della Pace.
Società

Sono 1300 le firme raccolte ad oggi dalla petizione che chiede un centro di compostaggio in Valle d'Aosta. La raccolta firme è avvenuta nel corso della mobilitazione lampo di sabato scorso promossa dal  Comitato Rifiuti Zero, da Legambiente Vda, Diritto al futuro, Codacons e dagli Amici del viale della Pace.

"Le associazioni –  si legge in una nota – continueranno nei prossimi mesi a far sentire la propria voce e continueranno la raccolta firme della petizione per la raccolta dell'umido".

"Il Pirogassificatore – continua la nota –  è un inceneritore, in quanto il gas che viene prodotto viene poi bruciato avendo delle ricadute sull'ambiente e sulla salute equiparabili a quelle di un inceneritore (mentre  l'alternativa da noi proposta non prevederebbe una combustione). Inoltre quest'impianto costerà il triplo rispetto all'alternativa che propongono le associazioni  (60 milioni di euro vs 20) e porterà meno occupazione. "

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte