Grande guerra, Charvensod commemora i propri combattenti

Il primo appuntamento è per domenica 1° novembre, alle ore 14.30 con la celebrazione della Santa Messa in ricordo di tutti i combattenti di Charvensod; la deposizione di una corona al monumento ai caduti e l'intitolazione di “Place Soldats de Charvensod”
Società

In occasione del centenario della Prima guerra mondiale e del 70esimo anniversario della Liberazione,  l’amministrazione comunale di Charvensod organizza una serie di iniziative per ricordare i suoi combattenti. 

Il primo appuntamento è per domenica 1° novembre, alle ore 14.30 con la celebrazione della Santa Messa in ricordo di tutti i combattenti di Charvensod; la deposizione di una corona al monumento ai caduti e l’intitolazione di “Place Soldats de Charvensod” presso il piazzale antistante la chiesa parrocchiale. Mercoledì 4 novembre, alle ore 21, presso la sede degli Alpini in località Capoluogo, Giancarlo Telloli propone una serata sul tema: “Sguardi sull’abisso – Charvensod nella bufera”; un percorso anche emozionale alle radici dell’esperienza della prima guerra mondiale con uno sguardo sui combattenti di Charvensod. 
Infine sabato 7 novembre, alle ore 21, presso la Chiesa parrocchiale si terrà il Concerto del Coro Sant’Orso con repertorio a tema.

“Lo scopo della nostra iniziativa – sottolinea in una nota il Sindaco Ronny Borbey – che prosegue un percorso iniziato lo scorso anno con il ricordo dei giovani Joseph Donzel, Yves Pellissier e Louis Vazier (fucilati dai fascisti nel 1944) e di Guido Saba, è non dimenticare tutti i soldati, sia coloro che hanno perso la vita in guerra sia quelli che sono tornati a casa. In particolare quest’anno si vogliono ricordare i 33 soldati di Charvensod che hanno combattuto durante la prima guerra mondiale; 23 sono riusciti a tornare, 10 sono invece mancati sui campi di battaglia e le spoglie mortali non sono mai state rimpatriate”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società