Il Parco del Mont Avic spegne 20 candeline

Il ventennale sarà festeggiato il 28 e 29 settembre in occasione dell'Open day Mont Avic. Per l’occasione saranno presentate le recenti iniziative tra cui i lavori di riallestimento del Centro visitatori di Covarey, attivo da 10 anni.
Società

Il Parco del Mont Avic, primo parco naturale della Valle d'Aosta, compie 20 anni di vita. Istituito con l'intento di conservare le risorse ambientali presenti nella medio alta valle del torrente Chalamy, nel comune di Champdepraz oggi il Parco è apprezzata meta turistica per gli amanti della montagna e per coloro che amano immergersi nella natura. Il ventennale sarà celebrato in occasione dell'Open day Mont Avic in programma il 28 e 29 settembre e durante il quale saranno presentate al pubblico alcune delle più recenti iniziative, tra cui i lavori di riallestimento del Centro visitatori di Covarey, attivo da 10 anni.

Ancora incontaminato il parco ospita la più estesa foresta di pino uncinato della regione, oltre a distese di pino silvestre, larici e faggi, decine di laghi e una fauna che comprende tutti i più noti animali a diffusione alpina. I 5700 ettari del parco contengono e proteggono circa 750 piante vascolari, 170 briofite (muschi ed epatiche), la pianta insettivora Drosera rotundifolia oltre ad una trentina di laghi alpini.
Il patrimonio faunistico è costituito da oltre 1.100 specie di farfalle, fra le quali il 70% di tutti i macrolepidotteri noti in Valle d'Aosta e 4 specie di microlepidotteri nuove per la scienza; 22 specie di coleotteri Ditiscidi ed Eloforidi legati alle zone umide; 111 specie di coleotteri fitofagi forestali (32 delle quali mai segnalate prima in Valle d'Aosta).

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte