Il sindaco di Fenis rimette il mandato di garante dell’Uv e di direttore responsabile del Peuple

Il primo cittadino di Fénis, Giuseppe Cerise ha rimesso ieri il mandato di garante all'interno del movimento dell'Union valdotaine e ha contemporaneamente ritirato la firma di direttore responsabile del Peuple Valdotaine,...
Società

Il primo cittadino di Fénis, Giuseppe Cerise ha rimesso ieri il mandato di garante all’interno del movimento dell’Union valdotaine e ha contemporaneamente ritirato la firma di direttore responsabile del Peuple Valdotaine, il settimanale di informazione dell’Union.
La decisione arriva dopo la scelta di Cerise di aderire alla coalizione Alleanza autonomista-progressista per mancanza di condivizione della linea politica scelta dall’Union Valdotaine per le prossime elezioni del 9 e 10 aprile.

Nessuna uscita quindi ufficiale dal Movimento di Avenue des Maquisards, almeno per il momento, aspettando le decisioni del Comité federal che negli scorsi giorni aveva diffuso un comunicato con il quale si legge, che “tutti coloro che si impegnano attivamente in questa campagna elettorale in favore delle liste avversarie a quella sostenuta dall’Union Valdotaine non rispettano l’articolo 4 dello statuto che stabilisce può far parte del Movimento chi assicura di essere fedele alla causa valdostana, chi sottoscrive i principi ed gli obiettivi fondamentali del Movimento. L’adesione all’Uv è quindi incompatibile con l’appartenenza ad altri movimenti o partiti politici”.

Nel mese di febbraio Cerise era stato nominato assieme a Guido Grimod e Roberto Vicquery, nel collegio dei saggi che doveva traghettare movimento al congresso straordinario del prossimo giugno.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società