‘Insieme nella diversità? E’ possibile’: una tavola rotonda per riflettere sul tema

Il Gruppo interreligioso 'Insieme per la Pace', che riunisce diverse confessioni religiose presenti in Valle d'Aosta, organizza una tavola rotonda per riflettere sul rispetto dei diritti umani e dei popoli. A chiudere la serata il concerto dei Mamina Swan
I Mamima Swan
Società
“Insieme nella diversità? E’ possibile” è il titolo della conferenza promossa dal Gruppo interreligioso “Insieme per la Pace”, che riunisce diverse confessioni religiose presenti in Valle d’Aosta, per domenica 12 ottobre, a partire dalle ore 16, presso il Teatro Aurora della Parrocchia dell’Immacolata di Aosta.

Diversi i relatori che porteranno il proprio contributo sul tema dell’incontro: Giuseppe Platone, pastore valdese, è il direttore del settimanale Riforma e presidente di "Più dell'oro", l'organismo interreligioso nato nel contesto delle Olimpiadi invernali di Torino. Hans Gutierrez, pastore avventista, è docente alla Facoltà Teologica Avventista, Firenze, fa parte del Centro culturale di scienze umane e religiose della Chiesa avventista. Ranzie Mensah è presidente dell’Assemblea Spirituale Locale di Aosta e appartiene alla comunità baha’i, Luca Osman Colletti è Vicepresidente della Lega islamica autonoma in Valle d’Aosta. A moderare l’incontro sarà, Riccardo Jacquemod, presidente della Cooperativa La Sorgente.
Il programma prevede l’inizio della tavola rotonda alle ore 16, seguirà alle ore 19 un buffet, mentre a chiudere l’iniziativa sarà un concerto del gruppo valdostano Mamina Swan. L’ingresso è libero.

"Insieme per la pace" composto da Comunità Bahá’í di Aosta – Chiesa Cattolica Diocesi di Aosta – Chiesa Cristiana Avventista del Settimo giorno – Chiesa Evangelica Valdese – Chiesa Ortodossa di Romania – Lega Islamica Autonoma in Valle d’Aosta – Scienza Cristiana, è un incontro di credenti di differenti fedi religiose presenti in Valle d’Aosta il cui scopo è pregare, lodare Dio e operare anche concretamente, all’interno dei singoli movimenti e all’esterno di essi, per costruire il rispetto dei diritti umani e dei popoli, attingendo al tesoro spirituale presente in ogni gruppo.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte