La Centrale unica del soccorso continua a crescere, mercoledì arriva il 118

Mercoledì mattina anche le chiamate rivolte al 118 arriveranno alla centrale unica del soccorso. A gennaio se ne parla anche per i Vigili del Fuoco.
Da sx Porrettaz, Pesenti, Lanièce, Riccardi
Società
Da mercoledì prossimo, 16 dicembre, anche il 118 si trasferirà nella centrale unica del soccorso all’aeroporto di Saint-Christophe. Il passaggio avverrà alle 10 di mercoledì. Per alcuni minuti, nel momento del passaggio ci potrebbero essere dei problemi, se il 118 non dovesse rispondere bisognerà chiamare il 112.
 
All’arrivo del 118 seguirà, a gennaio, l’arrivo dei Vigili del fuoco. L’assessore alla Sanità, Albert Lanièce, sottolinea l’importanza di questo passaggio. "Questa migrazione è particolarmente importante, anche perché secondo i dati l’80 per cento delle chiamate che arriveranno alla centrale unica saranno di tipo sanitario". Carla Stefania Riccardi, direttore generale dell’Usl ha invece ribadito l’importanza della condivisione. "Se nessuno si accorgerà del passaggio sarà sicuramente un successo".
 
Per rendere possibile il trasferimento di mercoledì 4 tecnici sono al lavoro dal mese di agosto. "La nostra centrale unica – ha detto Lanièce – è seguita con attenzione anche a livello nazionale, è presa come modello da altre regioni". Non si sanno ancora i tempi, ma tra qualche anno anche l’Italia avrà il suo numero unico per il soccorso, che sarà il 112, così come imposto dall’Unione Europea.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte