La nazionale di rugby in ritiro in Valle

Da sabato 25 luglio sono in Valle gli azzurri della palla ovale. "Avere la nazionale italiana nella nostra regione per il quarto anno consecutivo è un privilegio"
Società

Lo scorso sabato 25 luglio è giunta in Valle la Nazionale Italiana Rugby per effettuare il proprio ritiro estivo e la preparazione tecnico-tattica in vista dei prossimi impegni che cominceranno con la fine della stagione estiva. Alle pendici del Monte Bianco si è tenuta oggi, martedì 28 luglio, la conferenza stampa di presentazione del raduno azzurro. L'assessore allo Sport, Aurelio Marguerettaz, ha fatto gli onori di casa: "Ringrazio il presidente federale Giancarlo Dondi, il commissario tecnico Nick Mallett, il team manager Carlo Checchinato, perchè avere la nazionale italiana di rugby ospite della nostra regione per il quarto anno consecutivo è un privilegio". L'assessore ha poi proseguito illustrando le potenzialità e le oppurtunità di quest'evento: "Grazie anche a Radio 101, radio e sponsor ufficiale della Federazione, si è cercato di attivare sinergie importanti per valorizzare la nostra sponsorizzazione degli Azzurri e attivare così nuove oppurtunità di turismo per la nostra regione, infatti grazie a questo rapporto i collaborazione le squadre giovanili di San Donà (Ve), vincitrice del radio-concorso indetto da Radio 101, e dell'Aquila, priva del proprio terreno di allenamento a causa del noto evento sismico, si trovano in Valle per il loro ritiro estivo.

Hanno continuato poi Cesare Maia, Consigliere Federale, che in rappresentanza del Presidente della "FIR", ha trasmesso parole di elogio per la nostra regione, e un buon inizio per una stagione molto impegnativa da affrontare.

Per la parte tecnica hanno parlato poi il team manager azzurro Carlo Checchinato, entusiasta non solo per il numero di appassionati che la nazionale riesce ad attirare, ma anche delle strutture, sempre impeccabili, che la nostra Regione mette a disposizione dello staff azzurro, ed il commissario tecnico Nick Mallett, che ha fatto il punto sulla situazione tecnica dopo due giorni di lavoro, illustrando poi quello che verrà effettuato nei prossimi giorni evidenziando molto la capacità di sfruttare questo raduno per conoscere meglio i giovani che si sono messi in evidenza con la Nazionale "A" e la nazionale Under 20 nell'ultima stagione. Queste le sue parole: "Sono soddisfatto di come procede il raduno e giovedì pomeriggio, dopo la giornata dedicata al riposo, inizieremo anche gli allenamenti sul campo da gioco".

Grande attesa per appassionati e tifosi il torneo di "Touch rugby" che si svolgerà a
Morgex domenica 2 agosto con la nutrita presenza degli atleti della nazionale.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società