La Valle d’Aosta partecipa al progetto AERA, a favore della qualità dell’aria

Nell'ambito del progetto l'Arpa Valle d'Aosta condurrà un'azione pilota in tema di valutazione delle tipologie di combustibili legnosi. Il progetto interessa tutta l'area di frontiera delle Alpi occidentali, al confine tra l'Italia e la Francia.
Società

Migliorare le basi conoscitive e metodologiche relative ai processi di pianificazione della tutela della qualità dell'aria, individuando i punti critici su cui intervenire in modo da individuare strategie comuni di tutela nello spazio transfrontaliero.

E' questo l'obiettivo di AERA, il progetto di cooperazione transfrontaliera cui parteciperà la Valle d'Aosta ai fini della richiesta del finanziamento europeo nell'ambito del Programma Italia-Francia ALCOTRA 2007-2013. La partecipazione al progetto è stata deliberata lo scorso 11 settembre dalla Giunta Regionale. Il progetto interessa tutta l'area di frontiera delle Alpi occidentali, al confine tra l'Italia e la Francia e le regioni coinvolte presentano caratteristiche simili dal punto di vista delle emissioni, delle fonti di inquinamento (traffico veicolare, produzione di energia) e della localizzazione (centri urbani, vie di comunicazione). Sono coinvolti oltre all'Assessorato regionale al territorio e ambiente della Valle d'Aosta, la Regione Liguria, la Regione Piemonte, la Provincia di Torino, la Provincia di Cuneo, e, per la Francia, la Région Rhône-Alpes, la Région Provence Alpes Côte d'Azur, l'Associazione ATMO PACA.
"L'assessorato ha aderito al progetto in qualità di partner, in una logica di applicazione del Piano regionale per il risanamento, il miglioramento e il mantenimento della qualità dell'aria di cui alla legge regionale n. 2 del 30 gennaio 2007 – precisa l'assessore al Territorio e Ambiente Manuela Zublena – L'Arpa Valle d'Aosta condurrà un'azione pilota in tema di valutazione delle tipologie di combustibili legnosi, delle tecnologie e dei diversi modelli di filtri esistenti per la riduzione delle emissioni, su impianti di media e piccola taglia, alimentati a legna".

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte