La Valle d’Aosta resta in zona gialla, riaprono le palestre

L’analisi dei dati relativi al periodo 25 gennaio - 31 gennaio 2021 diffusi oggi dal Ministero confermano infatti un Rt medio pari a 0,83, di fatto in linea con quello nazionale.
Palestra
Società

La Valle d’Aosta resta in zona gialla. L’analisi dei dati relativi al periodo dal 25 gennaio al 31 gennaio 2021, diffusi oggi dal Ministero della Salute, confermano infatti un Rt medio pari a 0,83, di fatto in linea con quello nazionale (0,84, con un range 0,76– 1,02). Si tratta di una stima simile a quella della settimana precedente, un’incidenza pari 43.19 casi per 100000 abitanti.

La classificazione complessiva di rischio della Valle d’Aosta rimane dunque “bassa”.

Musei e castelli aperti nel weekend

Nella giornata di oggi, venerdì 5 febbraio 2021, il Presidente della Regione Erik Lavevaz ha firmato un’ordinanza con la quale viene estesa, in Valle d’Aosta, l’apertura dei luoghi della cultura – musei, siti archeologici, castelli e biblioteche – anche nelle giornate di sabato e domenica, oltre che dal lunedì al venerdì, come previsto da DPCM per i territori collocati in zona gialla.

Riprende l’attività di personal training in palestra

Inoltre, il provvedimento autorizza lo svolgimento delle attività di personal training nei centri fitness e palestre su tutto il territorio regionale, nel rispetto di un Protocollo approvato oggi da parte della Giunta regionale.

Rientrano nella definizione  tutte le strutture pubbliche o private, gestite in affitto o proprietà, ASD, SSD, società di persone o di capitali. Il protocollo prevede una serie di linee guida specifiche e pratiche da attuare.

Infine, l’ordinanza chiarisce la possibilità per le strutture ricettive con servizio di ristorazione di poter erogare tale servizio anche agli ospiti di altre strutture ricettive, in forza di specifici contratti o convenzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte