L’Arpa inaugura la lotta alla dispersione termica delle abitazioni, cittadini mobilitati

Contenere la dispersione di calore negli alloggi è un buon punto di partenza per abbattere i costi del riscaldamento e ridurre l'inquinamento, in particolare in una regione dal clima rigido come la nostra. Per questo motivo...
Società

Contenere la dispersione di calore negli alloggi è un buon punto di partenza per abbattere i costi del riscaldamento e ridurre l’inquinamento, in particolare in una regione dal clima rigido come la nostra.

Per questo motivo l’Arpa della Valle d’Aosta ha deciso di avviare una campagna di rilevamenti gratuiti per misurare il grado di dispersione termica delle abitazioni private dei valdostani.
Il progetto interessa solamente le abitazioni che si elevano al massimo su due piani e che contengono al massimo 6 appartamenti.
Ogni alloggio, si richiesta, sarà esaminato con un apparecchio in grado di rilevare la radiazione termica sprigionata dalle facciate dell’edificio, visualizzando eventuali fughe di calore dovute ad un isolamento inadeguato.

Le rilevazioni verranno effettuate per ogni comunità montana in base a una precisa programmazione: Comunità montana Grand Paradis (13, 14 e 15 dicembre); la Comunità montana Valdigne Mont Blanc 20-21-dic-22-dicembre); Comunità montana Mont Rose (10-11-12 gennaio 2007); Comune di Aosta (17-18-19 gennaio 2007); Comunità montana Grand Combin (7-8-9 gennaio 2007); Comunità montana Evancon (14-15-16 febbraio 2007); Comunità montana Monte Cervino (21-22-23 febbraio 2007); Comunità Montana Mont Emilius (28 febbraio-1-2 marzo 2007); Comunità Montana Walser-Alta Valle del Lys (7-8-9-marzo 2007).

I cittadini sono invitati a fare pervenire le richieste all’Arpa entro due giorni prima dalle date individuate dal calendario delle rilevazioni.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società