Le scuole di Aosta riscoprono i valori costituzionali

La Presidenza del Consiglio comunale aderisce alla Giornata mondiale per la Pace promossa dall'Onu per il 21 settembre e partecipa al programma “La mia scuola per la pace” 2010-2011.
Il banco della giunta al Consiglio comunale
Società

La Presidenza del Consiglio comunale di Aosta ha inviato alle istituzioni scolastiche della città l’invito ad aderire ad un’ipotesi di progetto per arricchire l’offerta formativa delle scuole del territorio e partecipare al progetto educativo nazionale relativo alla riscoperta dei grandi valori costituzionali ed incentrato sul ruolo propositivo dei giovani. L’iniziativa è inserita nel programma “La mia scuola per la pace” 2010-2011, proposto dal Coordinamento nazionale enti locali per la pace e i diritti umani in occasione della Giornata internazionale per la Pace, promossa dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per il domani, 21 settembre, ed in vista della Marcia per la pace Perugia-Assisi in programma il 25 settembre 2011.

In particolare, martedì 21 settembre le scuole che aderiranno potranno organizzare un incontro di progettazione per un percorso educativo/formativo da realizzare nell’anno scolastico 2010-2011 che includa uno dei cinque temi scelti per questo evento: “Cittadinanza e Costituzione”; i sette valori “costituzionali); l’educazione all’uso critico dei media, all’informazione e alla comunicazione; l’educazione all’azione e la promozione del protagonismo dei giovani e degli studenti; la celebrazione dei 150 anni dell’Unità d’Italia e dei 50 anni della Marcia per la pace Perugia-Assisi.

Abbiamo inteso aderire – spiega il presidente del Consiglio comunale Ettore Viérin – perché, oltre a condividere pienamente i valori che vengono veicolati dall’iniziativa, crediamo fortemente nel ruolo delle giovani generazioni. I ragazzi, infatti, rappresentano il futuro della comunità, ed è giusto che nell’ambito del fondamentale contesto scolastico essi possano maturare dei percorsi formativi e conoscitivi che li conducano a riflettere sui temi principali che sono alla base dell’idea di comunità. Peraltro tale ipotesi progettuale si pone in stretta contiguità ed analogia con il percorso intrapreso nell’ambito del Consiglio comunale dei ragazzi, avviato lo scorso anno, e che a breve verrà rilanciato con nuove iniziative”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte