Lo Snalc querela il presidente della Federgioco Mauro Pizzigati

A far scatenare le ire del sindacato la dichiarazione durante la trasmissione Matrix:"…possibile che un croupier particolarmente abile possa indirizzare la pallina in un settore desiderato…'. Lo Snalc aveva richiesto la rettifica.
Società
Le dichiarazioni del Presidente della Federgioco, Avv. Mauro Pizzigati, nel corso della trasmissione televisiva “Matrix” condotta da Enrico Mentana e andata in onda nella serata del 23 luglio scorso su “Canale 5”, non sono per niente piaciute alla Segreteria nazionale SNALC che, in una nota, annuncia un atto di querela contro Pizzicati poiché lo stesso non avrebbe rettificato a quelle stesse dichiarazioni in pubblico, dopo che il sindacato in data 17 settembre ne aveva fatto richiesta.   

In particolare, durante la puntata intitolata “Fate il vostro gioco…”, l’Avv. Pizzigati, a seguito di una domanda specifica di un ospite, “non solo rispondeva in modo non corretto – scrive lo SNALC – ma faceva affermazioni false e fortemente lesive dell’onorabilità dei lavoratori delle case da gioco,“…ritenendo possibile che un croupier particolarmente abile possa indirizzare la pallina in un settore desiderato…”.  

 
Dichiarazioni che, a nostro avviso, compromettono non solo la dignità dei lavoratori tecnici del  settore, ma anche le stesse case da gioco, la cui inerzia di fronte a tale vicenda appare  sconcertante – evidenzia il Segretario nazionale Giorgio Bertoldo  – Si pensi poi alle gravi conseguenze che tali inspiegabili affermazioni potranno  avere sulla clientela delle nostre case da gioco; costoro infatti da oggi sono autorizzati a  sospettare che all’interno dei nostri casinò alcuni croupier “particolarmente abili” siano in grado  di minare la regolarità del gioco”.
Per questi motivi il sindacato, ha sporto formale querela nei confronti di Mauro  Pizzigati, nonché nei confronti di altri  soggetti “che il Pubblico Ministero vorrà ritenere unitamente responsabili per il reato previsto e  punito dall’art. 595 c.p. od altra figura di reato che si ravviseranno nelle condotte sopra descritte”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte