Morìa di piccioni in piazza Chanoux, l’Usl indaga

Sono stati probabilmente avvelenati i piccioni ritrovati morti o moribondi in piazza Chanoux nel tardo pomeriggio di ieri. I passanti hanno osservato almeno una ventina di volatili stesi sul selciato, e hanno avvertito, in serata,...
Società

Sono stati probabilmente avvelenati i piccioni ritrovati morti o moribondi in piazza Chanoux nel tardo pomeriggio di ieri.
I passanti hanno osservato almeno una ventina di volatili stesi sul selciato, e hanno avvertito, in serata, vigili del fuoco e polizia municipale, che sono intervenuti per transennare la piazza.
Puntualmente è stata attivata la procedura disposta dalla normativa sull’influenza aviaria. I vigili del fuoco, con le tute e le maschere anti-contagio, hanno prelevato i piccioni morti o in agonia per portarli all’Istituto zooprofilattico dell’Usl di Aosta, in via Guido Rey. Sul posto è intervenuto anche un veterinario dell’Azienda sanitaria.

L’avvelenamento resta l’ipotesi decisamente più probabile.
Non è la prima volta, infatti, che vengono presi di mira i piccioni del capoluogo, uccisi con bocconi avvelenati da ignoti criminali. Si tratta di un reato da codice penale, e di un atto irresponsabile e criminale in ragione dei rischi che comporta alla salute di bambini o animali domestici e selvatici, che possono ingerire il veleno.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società