Nasce in Valle il primo presidio di Libera intitolato al giornalista Giancarlo Siani

Il gruppo è formato da 10 studenti delle magistrali che hanno deciso di impegnarsi stabilmente a favore di Libera in Valle d'Aosta. Il presidio sarà intitolato al giornalista del Mattino ucciso nel 1985 a Napoli.
Il gruppo dei giovani che hanno costituito il presidio intitolato a Giancarlo Siani
Società

Libera Valle d'Aosta, l'associazione di nomi e numeri contro le mafie fondata a livello nazionale da don Luigi Ciotti, si rafforza e cresce. Si è costituito, qualche giorno fa ad Aosta, alla presenza anche di Davide Mattiello responsabile di Libera Piemonte, il primo presidio di Libera in Valle.

Si tratta di un gruppo di 10 studenti valdostani delle scuole magistrali che, dopo un percorso di coinvolgimento, hanno deciso di formarsi e di impegnarsi stabilmente a favore di Libera in Valle d'Aosta. Il presidio sarà intitolato a Giancarlo Siani, un giornalista italiano del Mattino di Napoli, assassinato, nel 1985, dalla camorra all'età di 26 anni. Giancarlo Siani, nonostante la giovane età, aveva già condotto importanti inchieste sui boss della camorra e in particolare su Valentino Gionta.

"E' un bellissimo traguardo quello raggiunto – ha commentato Marika De Maria, responsabile di Libera Valle d'Aosta – ed è il frutto del nostro lavoro di informazione nelle scuole. Questi ragazzi lavoreranno sul territorio, si terranno informati e continueranno a portare avanti la memoria su tutte le vittime di mafia, illustri e non".  

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società