Per l’Unité Mont-Emilius un furgoncino per i servizi sociali grazie a “Progetti del Cuore”

Il progetto prevede la consegna in comodato d’uso per otto anni di un Fiat Doblò attrezzato per il trasporto sanitario semplice.
Progetti del Cuore Mont Emilius
Società

Un furgoncino che servirà per il trasporto di anziani e disabili all’interno dell’Unité des Communes Valdotaines Mont-Emilius: è questo il progetto avviato dalla onlus “Progetti del Cuore”, che fornirà un prezioso aiuto nella gestione dei servizi sociali dei comuni coinvolti.

“I nostri servizi sociali sono delegati per la stragrande maggioranza all’Unité”, spiega il Presidente della Mont-Emilius nonché sindaco di Gressan Michel Martinet. “Si tratta di servizi per noi essenziali e le onlus ci aiutano in maniera non indifferente”.

Il furgoncino – un Fiat Doblò completamente attrezzato anche per il trasporto di carrozzelle, del valore circa di 30-40.000 euro – verrà consegnato in comodato d’uso per otto anni e servirà principalmente per il trasporto sanitario semplice degli anziani nelle microcomunità, dei disabili e per i servizi a domicilio in favore delle persone bisognose.

Progetti del Cuore Mont Emilius
Progetti del Cuore Mont Emilius

Daniele Cataldo di “Progetti del Cuore” spiega come l’obiettivo della onlus sia quello di “dare un aiuto tangibile, concreto, sul territorio. In ambito nazionale abbiamo più di 400 mezzi operativi dal 2009 ad oggi, in più di 100 Comuni. Siamo convinti che ci sia la necessità di un trait d’union tra il pubblico ed il privato, ed in questi giorni saremo alla ricerca di attività imprenditoriali e commerciali che facciano da sponsor, sicuri che ci sarà un grande riscontro. Tutti i costi ordinari e straordinari saranno coperti, nulla sarà a carico dell’ente beneficiario”.

A sostenere il progetto anche Annalisa Minetti, che in una nota dichiara: “La mia esperienza personale mi ha resa particolarmente sensibile a tutte le iniziative con cui si cerca di migliorare la vita dei cittadini diversamente abili, al punto di avermi guidato verso i ‘Progetti del Cuore’ come quello che si sta portando avanti nell’Unité des Communes valdôtaines du Mont-Émilius: la vocazione di questa iniziativa è di contribuire a risolvere il problema, sempre più stringente per l’Amministrazione pubblica e per le associazioni di volontariato, della destinazione di fondi per l’acquisto di mezzi da trasformare e adibire al trasporto dei cittadini con disabilità o ridotta capacità motoria”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società