Per Rollandin e Collé “immediato ricorso alle urne”

I Parlamentari valdostani nell'incontro con Ciampi a ROma ieri nell'ambito delle consultazioni per la formazione del nuovo governo. hanno riassunto in 4 ragioni i motivi di un ricorso alle urne dopo le dimissioni del...
Società

I Parlamentari valdostani nell’incontro con Ciampi a ROma ieri nell’ambito delle consultazioni per la formazione del nuovo governo. hanno riassunto in 4 ragioni i motivi di un ricorso alle urne dopo le dimissioni del presidente del consiglio Silvio Berlusconi. I due parlamentari valdostani hanno espresso la loro opinione dopo una consultazione con il presidente della Regione e il vicepresidente del Consiglio, che ha sentito i capigruppo presenti in Consiglio regionale. Tra i motivi espressi la contrarietà alla proposta di riforma della Costituzione, nella stesura approvata in Senato in seconda lettura, definita “poco garantista della realtà delle Regioni a statuto speciale, contraddittoria, nel rispetto delle competenze specifiche, foriera di contenzioso continuo tra Stato e Regioni, squilibrato nelle competenze tra le due Camere e tra i poteri del presidente della Repubblica e del Consiglio”. I parlamentari hanno evidenziato anche il rischio di “una finanziaria elettorale allegra, a fronte di pesanti sacrifici imposti agli enti territoriali come Comunità montane e alle Regioni per rimanere nei limiti imposti dal patto di stabilità”. Infine hanno sottolineato come “il dibattito parlamentare, già difficile e sovente sterile, con provvedimenti sempre più spesso approvati con voti di fiducia, non potrebbe che peggiorare in caso di un Berlusconi bis”

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società