Raccolte 800 firme per Cimberio in occasione della “Batailles de Reines”

Sono state 800 le firme di solidarietà raccolte dal Comitato ?pro Cimberio" (l'allevatore cui è stata chiusa la stalla a St. Christophe) in occasione della finalissima della Batailles de Reines alla Croix noire di Aosta. Lo...
Società

Sono state 800 le firme di solidarietà raccolte dal Comitato ?pro Cimberio” (l’allevatore cui è stata chiusa la stalla a St. Christophe) in occasione della finalissima della Batailles de Reines alla Croix noire di Aosta. Lo comunica lo stesso Comitato evidenziando che sono state 4200 le firme raccolte dall’inizio di agosto. Secondo quanto riferito dai promotori, “hanno firmato valdostani, piemontesi, liguri, savoyards, valleisans“.
La stalla di Cimberio sorge nel centro abitato di St.Christophe ed è stata chiusa, come spiega il Comitato, “per argomentazioni igieniche sanitarie di tutela della salute, come se le mucche e il letame non avessero rappresentato da millenni e non rappresentino una risorsa fondamentale dell’economia e un fattore politico culturale di civiltà“.
Il fatto ha fatto scalpore e ha radunato intorno all’allevatore la solidarietà di molte persone, tra cui anche alcuni abitanti della stessa frazione.
Il Comitato annuncia, inoltre, di aver programmato “una serie di incontri in alcuni paesi della valle per discutere, ragionare e capire dove sta andando la nostra cultura e civiltà legata da sempre al mondo agricolo ormai minacciato da decenni dalle pressione immobiliari e da una ‘cultura’ dell’igiene e della salute quanto meno discutibile“.
Giovedì 25 ottobre, alle ore 20,30 presso l’Espace Populaire ad Aosta si svolgerà il primo incontro.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte