Re e Bariani fanno tris: il Rally della Valle d’Aosta torna alla coppia comasca

I vincitori delle edizioni 2004 e 2006 concludono la gara con quasi un minuto e mezzo su Pedersoli - Romano e Musti - Biglieri e succedono nell'albo d'oro ad Elwis Chentre.
La Citroen Xsara WRC di Felice Re e Mara Bariani
Società

Felice Re e Mara Bariani concludono la gara con quasi un minuto e mezzo su Pedersoli – Romano e Musti – Biglieri e succedono nell'albo d'oro ad Elwis Chentre

Felice Re e Mara Bariani, su Citroen Xsara WRC, hanno letteralmente dominato la quarantesima edizione del Rally della Valle d'Aosta, valido come seconda prova del Trofeo rally asfalto 2010, e si sono così iscritti per la terza volta nell'albo d'oro della corsa valdostana, dopo i successi del 2004 e del 2006. La coppia comasca ha preceduto di ben un 1'27'' i bresciani Luca Pedersoli e Matteo Romano, su Ford Focus WRC, favoriti alla vigilia, e di 1'29'' i pavesi Matteo Musti e Claudio Biglieri, su Peugeot 307 WRC.

Le prime due "speciali" di venerdì vedevano Re e Bariani nettamente in testa, con una ventina di secondi sui diretti inseguitori Paolo Porro e Paolo Cargnelutti, su Ford Focus WRC. Nelle sette speciali di sabato, la coppia lariana è riuscita ad incrementare il vantaggio, dominando tutte le prime sei prove speciali, per arrendersi a Pedersoli e Romano e Marco Silva – Giovanni Pina soltanto nell'ultima speciale del colle di Champremier, da Saint-Marcel a Fénis.

La Coppa Baselli per il migliore pilota valdostano è andata all'esperto Roberto Bettanin, la Coppa Zilio al suo navigatore Diego D'Hérin: la coppia rossonera ha chiuso ottava assoluta; il favorito Marco Blanc, navigato da Roberto Mometti, ha rotto la sua Peugeot 207 "Super 2000" dopo due testacoda nella sesta prova speciale Saint-Marcel – Fénis. Enzo Battiato e Fabrizio De Sanctis su Opel Kadett GT hanno vinto la prima edizione del "Prix Saint-Vincent Légende" riservato alle auto storiche. Al secondo posto si sono piazzati Fabrizio e Vanni Vaccani su Lancia Fulvia, al terzo Francesco De Luca e Giorgio Severino su Fiat 124 Rally Abarth.

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte