Roverway: 100 giovani di tutta Europa in Valle d’Aosta dal 6 al 10 agosto

Dal 6 al 10 agosto 2006, saranno oltre 100 i giovani provenienti dall'Ungheria, dalla Romania, dalla Spagna, dal Portogallo e dall'Italia che avranno modo di scoprire la Valle d'Aosta e di conoscere la storia e la natura del luogo....
Società

Dal 6 al 10 agosto 2006, saranno oltre 100 i giovani provenienti dall’Ungheria, dalla Romania, dalla Spagna, dal Portogallo e dall’Italia che avranno modo di scoprire la Valle d’Aosta e di conoscere la storia e la natura del luogo. Si tratta di ROVERWAY un evento promosso da WOSM e WAGGGS a livello europeo e organizzato in Italia dalla FIS (Federazione Italiana dello Scoutismo) rivolto ai giovani tra i 16 e i 22 anni.
Il Roverway, la cui prima edizione si è tenuta in Portogallo nel 2003, è aperto a più di 5000 giovani da 30 Paesi europei o comunque molto vicini all’Europa, il motto è ?Dare to share? osare la condivisione, per costruire un futuro di pace e vera solidarietà.

L’evento è organizzato in tre fasi distinte: 10 città italiane accolgono i giovani con una cerimonia in piazza (Torino, Milano, Verona, Bologna, Pisa, Roma, Loreto, Palermo, Bari, Cagliari) da dove partiranno le Routes; 100 Routes, organizzate dai gruppi italiani, sono proposte nel corso dei primi giorni ai partecipanti: esperienze di cammino e scoperta di realtà significative su tutto il territorio nazionale, dalla Sicilia all’Alto Adige, dalla Puglia alla Valle d’Aosta (route R023 e R024), che toccano ben più di 100 Comuni italiani. Ogni giorno, infatti, si pianterà la tenda in un luogo diverso. Ogni route è caratterizzata da un percorso tematico, intorno a cui si svilupperà l’impegno dei giovani nei mesi che precedono l’evento (Ambiente e natura, Storia e tradizioni, Arte e cultura, Politica e società, Scienza e tecnologia); 1 grande campo fisso è il punto di ?arrivo? delle Routes. Qui i partecipanti si riuniranno tutti insieme per vivere con veglie, attività, dibattiti, forum, la dimensione dell’incontro globale. Saranno organizzati 150 workshops gestiti da esperti per ?fare? e per ?pensare?, 25 ateliers per permettere ai partecipanti di confrontarsi e diverse tavole rotonde con personaggi del mondo politico, imprenditoriale italiano e europeo. Il campo fisso che costituisce il culmine dell’evento, si trova a Loppiano, sopra Incisa Val d’Arno dove grande splendore visse l’arte italiana nei secoli XIV e XV.
Gli itinerari organizzati In Valle d’Aosta toccheranno alcune località della Comunità Montana Grand Paradis (Route R024) e della Valle del Gran San Bernardo (Route R023).

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società