Sarre festeggia la signora Evelina Lazzarini per i suoi 100 anni

Una vita semplice tra famiglia, orto e paese. Evelina Lazzarini ha compiuto 100 anni ieri, lunedì 16 gennaio 2023, nella sua casa di Sarre insieme ai figli, alla sorella più giovane e ai parenti, venuti apposta dal Veneto per festeggiare la signora.
Evelina insieme ai figli Sergio e Giancarlo e il Sindaco di Sarre Massimo Pepellin
Società

In Valle d’Aosta, secondo gli ultimi dati Istat (1° gennaio 2022), ci sono 33 centenari di cui 6 uomini e 27 donne. Non è una sorpresa quindi, che l’ultima sarolen a compiere 100 anni sia una donna, la signora Evelina Lazzarini. Nata a Teolo, in provincia di Padova, il 16 gennaio 1923, Evelina ha vissuto i primi 27 anni della sua vita in Veneto, trasferendosi poi nella nostra regione nel 1951. La più grande di 5 sorelle e 1 fratello, anche la famiglia di Evelina si è allargata presto, e adesso la signora è madre, nonna e anche bisnonna, con ben 4 pronipoti.

Una vita semplice e moderata, all’insegna della famiglia, del buon cibo e della vita di paese, Evelina è la prima di 5 sorelle e un fratello di cui si prende cura crescendo. Qualche anno più tardi, dai 18 ai 24 anni, durante la guerra, diventa capo infermiera di sala in una clinica privata in Veneto. Quando poi si trasferisce in Valle per sposarsi con Antonio Benato, la sua vita cambia: diventa moglie e poi madre e passa il suo tempo ad occuparsi della casa, dei due figli Sergio e Giancarlo, dell’orto e a volte aiuta anche il marito nella sua falegnameria. Ma, grazie alle sue conoscenze mediche, Evelina diventa un punto di riferimento per tutto il vicinato.

“Per lei erano tutti uguali, insegnava alla gente a prendersi cura delle ferite e a fare le punture. Era proprio un punto di riferimento, la gente veniva giù da Pleod, Pont d’Avisod e St. Martin. Ricordo anche che insegnava alle persone a fare da mangiare, condividendo le ricette da fuori valle che qui non si conoscevano molto” racconta Giancarlo Benato, uno dei figli della signora. “Mia mamma è sempre stata una buona forchetta, anche adesso le devi dare il primo, il secondo il contorno e il dolce! Ma non è mai stata golosa, anzi, come diceva sempre lei il corpo ha bisogno di tutto, ma non troppo!”.

E così Evelina ha festeggiato il suo compleanno con una giornata in compagnia di figli e parenti, venuti apposta dal Veneto per rivedersi dopo tanti anni. Alcuni nipoti e la sorella più piccola di Evelina hanno partecipato ad una piccola celebrazione regalando alla centenaria un momento di grande emozione “Quando si sono riviste mia mamma e sua sorella si sono proprio emozionate. Quella che è salita è la sorella minore e mia mamma era un po’ la sua mamma quando erano piccole”, conclude Giancarlo

A festeggiare insieme alla famiglia il centesimo compleanno di Evelina il parroco di Sarre, Don Diego Cuaz, ha celebrato una messa in casa per l’occasione. A nome della comunità di Sarre, il primo cittadino Massimo Pepellin e l’Assessora alle Politiche Sociali Béatrice Lao hanno partecipato con un omaggio per celebrare al signora Evelina.

 

Evelina con Don Diego
Evelina con Don Diego

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte