Si è chiuso un corso per la progettazione di giardini pensili e pareti verdi

Venti professionisti valdostani fra agronomi, architetti, ingegneri e geometri potranno proporre la creazione di giardini sui tetti e sui terrazzi per aumentare gli spazi verdi fruibili e migliorare il comfort interno delle abitazioni.
Società

Imparare a progettare giardini pensili e pareti verdi. Era questo, in sintesi, l'obiettivo del corso di formazione – patrocinato dall'Ordine degli Agronomi e dei Dottori Forestali e attuato dal Consorzio per le Tecnologie e l'Innovazione in collaborazione con l'Associazione Energaia – che si è concluso in questi giorni e che ha impegnato 20 professionisti  valdostani fra agronomi, architetti, ingegneri e geometri.

Durante il percorso i partecipanti si sono confrontati sulle applicazioni di queste particolari tecniche costruttive nel contesto valdostano. "Con spessori e pesi limitati  – hanno spiegato gli organizzatori – è ormai possibile inserire coperture a verde in edifici con diverse destinazioni e caratteristiche architettoniche. Non tutti sanno che, infatti, si possono realizzare coperture a verde anche su falde inclinate e che, con particolari attenzioni, si possono mettere in opera anche alberi di media grandezza o addirittura creare orti pensili".

Queste coperture, se scelte in modo accurato, consentono di creare veri e propri giardini sui tetti e sui terrazzi delle case e permettono, quindi, di avere spazi verdi fruibili vicino alle abitazioni. Il verde pensile, inoltre, può garantire una gestione dell'acqua più sostenibile, contribuire a ridurre il surriscaldamento dei locali sottostanti e, durante la stagione estiva, permettere un deciso miglioramento del comfort interno. 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società
Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte