Torna nelle piazze della Valle d’Aosta la Gardenia dell’Aism

3486 saranno le gardenie, distribuite oggi e domani dall'Aism della Valle d'Aosta in ben 42 piazze della nostra regione, con un'offerta minima di 13 euro. Obiettivo dell'iniziativa è di raccogliere fondi per sostenere...
Società

3486 saranno le gardenie, distribuite oggi e domani dall’Aism della Valle d’Aosta in ben 42 piazze della nostra regione, con un’offerta minima di 13 euro.
Obiettivo dell’iniziativa è di raccogliere fondi per sostenere i progetti di ricerca scientifica e i servizi di assistenza dedicati alle persone con sclerosi multipla.

L’Aism ha deciso anche quest’anno di legare la propria iniziativa alla festa della donna per sottolineare come la sclerosi multipla colpisca soprattutto il sesso femminile: oltre 31.000 le donne affette da questa patologia con un rapporto di 2 a 1 rispetto agli uomini.

Dallo scorso anno, a rafforzare il messaggio legato all’iniziativa della Gardenia è nato poi il ?Club della gardenia Aism?, un luogo simbolico di incontro tra le associazioni per promuovere messaggi di solidarietà e per sostenere la gardenia quale simbolo delle donne unite per vincere la sclerosi multipla.
Al Club della gardenia hanno quest’anno aderito la Confesercenti della Valle d’Aosta, le proloco di Arnad, Chambave, Champdepraz, Châtillon, Donnas, Fenis, Gressan, La Salle, Pollein, Pré-Saint-Didier e Valpelline, la biblioteca comunale di Saint-Oyen e l’associazione ?Non ti scordar di me? onlus di Brusson che saranno presenti, al fianco dei volontari Aism, questo weekend in molte piazze valdostane.

?L’Aism della Valle d’Aosta – sottolinea la Presidente, Fiorenza Bisterzo offre assistenza quotidiana alle persone colpite da questa grave patologia attraverso una serie di servizi che vanno dal trasporto con i mezzi attrezzati, la fisioterapia ambulatoriale e domicilare e il supporto psicologico esteso anche alle famiglie. Quest’anno verrà finalmente aperto il Centro di riabilitazione che da anni stiamo cercando di mettere in piedi. Abbiamo finito recentemente i lavori di ristrutturazione e quindi, probabilmente a maggio, il nuovo centro decollerà definitivamente permettendoci di ampliare il servizio riabilitativo sia quantitativamente che qualitativamente.?

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società