Una ricerca sulle cavallette grazie alla Borsa Mario De Bernardi

Mercoledì prossimo, 4 febbraio, alle ore 16, al Centro di Ricerca scientifico-naturalistico del Marais di La Salle, si svolgerà la presentazione delle ricerche svolte grazie alla borsa Mario De Bernardi.
Società

In pochi anni raccolse e preparò una ricca collezione di reperti naturalistici, con l’intento di contribuire alla creazione di un museo regionale dedicato alle scienze naturali. Mario De Bernardi era un giovane naturalista valdostano con la passione per l’entomologia e l’ornitologia, prematuramente scomparso. Per ricordarlo l’anno scorso la madre decise di istituire una borsa di ricerca, destinata a un giovane ricercatore, per studi in ambito entomologico da svolgersi sul territorio valdostano. Ad aggiudicarsela è stato Daniele Baroni, per una ricerca sulle cavallette.

Mercoledì prossimo, 4 febbraio, alle ore 16, al Centro di Ricerca scientifico-naturalistico del Marais di La Salle, si svolgerà la presentazione delle ricerche svolte grazie alla borsa Mario De Bernardi.

Nel corso della presentazione – introdotta da Massimo Bocca, amico di Mario e membro del Comitato scientifico del Museo Regionale di Scienze Naturali della Valle d’Aosta – Daniele Baroni illustrerà i risultati delle sue ricerche e presenterà alcune caratteristiche peculiari di questi insetti. Al termine dell’incontro sarà possibile osservare le collezioni entomologiche del Museo Regionale di Scienze Naturali, tra cui quelle De Bernardi.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società