Società di Massimiliano Riccio |

Ultima modifica: 28 Settembre 2011 0:00

Zublena: “Pirogassificatore scelta responsabile”

Aosta - L’assessore ha spiegato come “il clima di sfiducia nel lavoro delle istituzioni creato dai proclami del Comitato Valle virtuosa distolgano l’attenzione dal vero problema dello smaltimento dei rifiuti, alimentando un sentimento di disagio nei cittadini”.

Manuela Zublena

“Sono tranquilla del percorso svolto con coscienza e responsabilità, che sulla base di studi tecnici e scientifici autorevoli ha permesso di effettuare una scelta e dare una risposta concreta al problema dei rifiuti nell’interesse dei cittadini valdostani”.

Oggi è toccato all’assessore al territorio e ambiente, Manuela Zublena, incontrare i membri della III Commissione consiliare in merito alla petizione che richiede un confronto fra esperti sulla realizzazione tra un impianto di trattamento a freddo dei rifiuti e un impianto di pirogassificazione.

Durante l’incontro è stato affrontato anche il tema della moratoria contenuta nella petizione che rischia di sospendere l’iter di appalto per la costruzione. “Al di là delle implicazioni di natura legale derivanti dal sospendere un procedimento amministrativo legittimamente in corso di avanzata esecuzione – ha commentato Zublena – ci si chiede chi può temere i risultati dei lavori della Commissione di gara, che permetterebbe finalmente di disporre del progetto dell’impianto e quindi di dare tutte quelle risposte alle domande che i cittadini oggi pongono.”

L’Assessore Zublena ha spiegato come “il clima di sfiducia nel lavoro delle istituzioni creato dai proclami del Comitato Vallevirtuosa distolgano l’attenzione dal vero problema dello smaltimento dei rifiuti, alimentando un sentimento di disagio nei cittadini”.

Riguardo alla recente espressione di ammissibilità del referendum sulla costruzione del pirogassificatore, l’Assessore ribadisce il clima di serenità con cui le istituzioni stanno lavorando. “Non dubito che i valdostani, se dovranno esprimersi, non si accontenteranno solo di parole – ha concluso Zublena – ma andranno alle cose concrete e decideranno con la propria testa: un conto è chiedere i confronti e un’altra cosa è decidere”.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>