Andrea Garibbo vince la prima edizione della All Around eMTB

L’ultima tappa, da Valpelline a Cogne, è stata vinta da Martino Fruet, ma la classifica generale sorride a Garibbo che chiude davanti all’enfant du pays, Edoardo Franco. Terzo gradino del podio per l’olandese Meeuwessen e quarto posto assoluto dell’unica donna in gara, la francese Nadine Sapin.
Andrea Garibbo
Sport

Andrea Garibbo vince la prima edizione di All Around eMTB Race Bosch ePowered 2022. Si chiude così la competizione che ha visto la vittoria dell’atleta ligure davanti all’enfant du pays, Edoardo Franco. Terzo gradino del podio per l’olandese Rob Meeuwessen e quarto posto assoluto dell’unica donna in gara, la francese Nadine Sapin.

Quattro i giorni di gare complessivi, quasi 200 chilometri da pedalare con la propria e-bike e oltre 8.000 metri di dislivello da superare: questi i numeri della formula AA200. Nella prova AA100, con gli ultimi due giorni di gare, successo di Vittorio Gambirasio del Lombardo Factory Team

L’ultima gara

L’ultima tappa, da Valpelline ha visto l’arrivo a Cogne, dove tutto è cominciato quattro giorni fa. A vincere è stato Martino Fruet che ha chiuso l’unica speciale di oggi, con 1.132 metri di dislivello, in 1:24’33”: “Tutto molto bene, bella prova ed estremamente divertente, peccato per il guasto meccanico della seconda tappa, ma ci sta”, commenta a caldo il trentino, facendo riferimento alla rottura del deragliatore a causa di un bastone che si è infilato nella catena.

Ripartito il giorno successivo in ultima posizione, per Martino Fruet è stato un tentativo di rimonta che lo ha portato a chiudere 25° in classifica generale.

A vincere la classifica generale della prima edizione di All Around eMTB Race Bosch ePowered è stato Garibbo, portacolori dell’Haibike Factory Team Italia che dopo la seconda posizione di oggi (a 7’03” da Fruet) ha consolidato la propria leadership in classifica generale con il tempo totale di 8:29’59”.

Venivo da un periodo di gare ad alta intensità e quindi non proprio al top della forma, ma ho deciso di partecipare anche in chiave di preparazione in quota in vista del prosieguo della stagione agonistica delle gare di enduro ha commentato al termine delle premiazioni. Soddisfatto anche della formula: “un format di gara che mi ha divertito – ha aggiunto Garibbo -: importante gestirsi bene e soprattutto avere una strategia del consumo della batteria, anche in funzione dei diretti avversari. Poi naturalmente se si vince è ancora tutto più bello”.

Nonostante una prova speciale che lo ha visto chiudere al settimo posto, Edoardo Franco è riuscito a conservare il secondo posto in classifica generale distanziato di 16’28” da Garibbo. Una prova, quella odierna, dove il portage – ovvero il trasporto della e-bike in spalla per superare sassi e tratti in salita particolarmente duri – ha richiesto ai partecipanti anche una dimostrazione di forza e inevitabilmente ha influito sul crono finale.

Terzo posto di giornata per l’olandese volante Meeuwessen lontano undici minuti dal vincitore, ma che gli hanno consentito di conquistare il terzo gradino del podio nella classifica generale superando la diretta avversaria, la francese Nadine Sapin.

Nella competizione AA100 che ha visto la partecipazione di una trentina di biker nelle due tappe di ieri e oggi, la vittoria è andata a Vittorio Gambirasio che per questa gara ha corso con la maglia di Cambiobike e che ha chiuso con il tempo finale 3:56’03”. Alle sue spalle Filippo Becchis con 41” di differenza e terzo posto per Alessandro Sozzi a 1’29” dal vincitore.

Cala così il sipario sull’edizione di esordio di All Around eMTB Race Bosch ePowered che ha visto la partecipazione di 90 piloti in rappresentanza di 6 nazioni europee: “La prima edizione di qualsiasi evento è sempre carica di attese e crediamo di poter dire di aver risposto alle aspettative dei partecipanticommenta Luca Santini a capo dell’organizzazione e raccogliendo le opinione dei partecipanti nel parterre, crediamo di poter dire che il format della manifestazione avrà un futuro certo”.

Classifica di Tappa: Valpelline – Cogne

1. Fruet Martino – U – Team Lapierre – Trentino – Ale’ – Ita – 01:24:32.2

2. Garibbo Andrea – U – Haibike Factory Team Italia – Ita – 01:31:34.57

3. Meeuwessen Rob – U – Fiets Magazine – Ned – 01:35:42.11

4. Righi Giorgio – U – Ita – 01:37:16.95

5. Bijasson Mickael – U – Fra 01:37:24.38

6. Franco Edoardo – U – Black Arrows-Gemme Bike – Ita – 01:40:46.07

7. Ligrani Sergio – U – Asd Lineabici – Ita – 01:41:20.65

8. Dragoni Fabrizio – U – Team Scoutbike.Com – Ita – 01:41:56.77

9. Bettineschi Kevin – U – Asd Bikeside Team Ita – 01:42:09.33

10. Sapin Nadine – D – Vttae Mag – Fra – 01:46:38.70

Classifica generale AA200

1. Garibbo Andrea – U – Haibike Factory Team Italia -Ita – 08:29:59

2. Franco Edoardo – U – Black Arrows-Gemme Bike – Ita – 08:46:28

3. Meeuwessen Rob – U – Fiets Magazine – Ned – 09:04:00

4. Sapin Nadine – D – Vttae Mag – Fra – 09:13:18

5. Righi Giorgio – U – Ita – 09:24:23

6. Ligrani Sergio – U – Asd Lineabici – Ita – 09:26:36

7. Bettineschi Kevin – U – Asd Bikeside Team – Ita – 09:27:50

8. Bijasson Mickael – U – Fra – 09:30:12

9. Fabbri Roberto – U – Gito Squadra Corse – Ita – 09:38:36

10. Suzzi Simone – U – Bad School Asd Ita – 09:44:28

25. Fruet Martino – U – Team Lapierre – Trentino – Ale’ – Ita – 13:36:36

Andrea Garibbo tiene la testa della All Around eMTB

Andrea Garibbo Durante la terza tappa di All Around eMTB Race Bosch ePowered 2022 - Photo © Morgan Bodet
Andrea Garibbo Durante la terza tappa di All Around eMTB Race Bosch ePowered 2022 – Photo © Morgan Bodet

La terza tappa della All Around eMTB Race Bosch ePowered era la più temuta per la tecnicità del tracciato e per il dislivello positivo di 2.321 metri distribuiti lungo 44 chilometri. Sulle salite che hanno portato gli allarounder dapprima al Col de Chaleby, a quota 2.516 metri e successivamente a Col de Vessonaz a quota 2.775 metri, è emersa la qualità di guida di Martino Fruet.

Il trentino, dopo la rottura del giorno prima, è rientrato in gara come ultimo in classifica, con l’obiettivo di recuperare posizioni e possibilmente chiudere sul podio, ed ha finito per dominare la prima prova speciale con il tempo di 1:05’40” sconfiggendo Edoardo Franco, distaccato di 3’49”, mentre al terzo posto chiudeva Andrea Garibbo a 4’20” dal trentino vincitore della speciale iniziale.

Di alto livello la prestazione della francese Nadine Sapin che ha chiuso al quinto posto, preceduta di soli cinque secondi da Roberto Fabbri; a seguire Giorgio Righi e al settimo posto l’olandese Rob Meeuwessen che ha preceduto il francese Mickael Bijasson

Dopo la sosta obbligatoria al Rifugio Magià è scattata la seconda prova speciale che ha portato i concorrenti, alcuni anche spingendo la propria e-mountain bike, a valicare il Col de Vessonaz da cui è iniziata una discesa tecnica di 1.500 metri verso il traguardo della prova speciale a Oyace. Discesa che ha tradito Fruet con il percorso e la gestione della traccia Gps: “Dopo una bella discesa ho temuto di essere uscito involontariamente dal percorso, e solo dopo qualche minuto ho capito che ero sceso di almeno 300 metri di dislivello – ha commentato sconfortato – e quindi sono risalito pedalando e spingendo la e-bike, perdendo tempo prezioso per la mia rimonta”. Al termine della speciale Fruet chiude al settimo posto a 13’05” da Garibbo, vincitore della seconda prova.

Al termine della giornata la classifica della terza tappa, stilata presso l’All Around Camp di Valpelline, vede vincitore il ligure Garibbo con il tempo totale di 2:27’57” seguito da Edoardo Fabbro a 2’55” e terzo Martino Fruet a 8’45”. La transalpina Nadine Sapin, qui inviata speciale per conto della rivista VTTae, ha chiuso al quinto posto preceduta Giorgio Righi.

Ieri è scattata anche la formula AA100, ovvero la gara che prevede le ultime due tappe di All Around eMTB Race Bosch ePowered. Nella prima speciale ha brillato Vittorio Gambirasio del Lombardo Factory Team (qui in gara anche nel ruolo di capitano del team Cambiobike che vede la partecipazione anche di Davide Camedda, Federico Greppi, Leonardo Gaggioli e Roberto Zanetti) con il crono 1:08’25” che gli vale come secondo tempo assoluto, mentre alle sue spalle hanno chiuso Davide Sottocornola e Filippo Becchis.

Al termine della giornata di gara Gambirasio conquista anche la seconda speciale e guida la classifica generale, mentre Becchis e Sottocornola si alternano nelle altre due posizioni del podio, rispettivamente a 31’48” e 37’37” dal vincitore.

Oggi l’ultima tappa, sia per la gara AA200 che AA100. Trasferimento in gruppo fino al centro di Aosta, dove i concorrenti ripartiranno per prendere l’impianto di risalita fino a Pila, dove partirà l’unica prova speciale della giornata con un dislivello di 1.132 metri complessivi: dapprima sul tracciato che nel 2005 ha ospitato una prova di Coppa del Mondo di Cross Country, poi attraverso i sentieri che condurranno gli atleti fino al Colle Tza Setze verso Cogne dove è posto il traguardo di tappa e dell’intera competizione.

Classifica di Tappa AA200: Antey Saint André – Valpelline

1. Garibbo Andrea – U – Haibike Factory Team Italia – Ita – 02:27:57

2. Franco Edoardo – U – Black Arrows-Gemme Bike – Ita – 02:30:51

3. Fruet Martino – U – Team Lapierre – Trentino-Ale’ – Ita – 02:36:41

4. Righi Giorgio – U – Ita – 02:37:44

5. Sapin Nadine – D- Vttae Mag – Fra – 02:42:52

6. Bijasson Mickael – U – Fra – 02:44:38

7. Meeuwessen Rob – U – Fiets Magazine – Ned – 02:46:02

8. Bettineschi Kevin – U – Asd Bikeside Team – Ita – 02:49:39

9. Fabbri Roberto – U – Gito Squadra Corse – Ita – 02:49:44

10. Ligrani Sergio – U – Asd Lineabici – Ita – 02:51:46

Classifica generale AA200 (dopo la terza tappa)

1. Garibbo Andrea – U – Haibike Factory Team Italia – Ita – 06:58:25

2. Franco Edoardo – U – Black Arrows-Gemme Bike – Ita – 07:05:42

3. Sapin Nadine – D – Vttae Mag – Fra – 07:26:40

4. Meeuwessen Rob – U – Fiets Magazine – Ned – 07:28:18

5. Fabbri Roberto – U – Gito Squadra Corse – Ita – 07:35:50

6. Ligrani Sergio – U – Asd Lineabici – Ita – 07:45:15

7. Bettineschi Kevin – U – Asd Bikeside Team – Ita – 07:45:41

8. Righi Giorgio – U – Ita – 07:47:07

9. Bijasson Mickael – U – Fra 07:52:48

10. Suzzi Simone – U – Bad School Asd – Ita – 07:55:13

28. Fruet Martino -U- Team Lapierre- Trentino- Alè – Ita – 12:12:04

Cambio alla testa della All Around eMTB

Colpo di scena nella seconda tappa della All Around eMTB, partita da Gressoney-la-Trinité con arrivo ad Antey. Martino Fruet, dominatore della prima tappa, è costretto al ritiro per un guasto meccanico dovuto ad un ramo e cede la vetta della classifica ad Andrea Garibbo.

Il ligure dell’Haibike Factor Team Italia ha chiuso la prima prova speciale con traguardo a Tchavana di Metsan con il tempo di 1:09’03” con solo 1 minuto e 30” sul valdostano Edoardo Franco del Black Arrows Gemme Bike. Non sorprendono più le performance dell’unica donna in gara, la francese Nadine Sapin che conclude la prima PS in terza posizione con il tempo di 1:14’55”.

I biker hanno attraversato il Ru Courtod, un acquedotto medievale, creato per irrigare la Val d’Ayas e la cittadina di Saint-Vincent: per questo tratto è stata obbligatoria la pila frontale per superare le 14 gallerie scavate a mano presenti nell’ultimo tratto. Dopo la sosta obbligatoria per ristoro e ricarica delle batterie, i piloti di All Around eMTB Race Bosch ePowered sono ripartiti per la seconda prova speciale della giornata con arrivo ad Antey-Saint-André che ha visto la riconferma di Andrea Garibbo con il tempo di 1:25’32” (a cui sono stati aggiunti 6 minuti per penalità per errore di tracciato) lasciando la piazza d’onore al giovane Simone Suzzi della squadra Bad School distanziato di oltre 7 minuti anch’egli colpito da penalità. Terzo posto per la transalpina Nadine Sapin che ha accusato 9’25” da Garibbo, a cui la giuria ha comminato la medesima sanzione di 6 minuti.

Il ranking generale di giornata (con la somma delle due prove speciali per un totale di 57 chilometri e dislivello positivo di 2.416 metri) vede ovviamente il ligure Andrea Garibbo capoclassifica con 2:40’34” seguito da Franco Edoardo a 8’31” e la francese Nadine Sapin terza assoluta distanziata di 6’45” da Edoardo. In quarta posizione l’olandese Rob Meeuwessen, questa mattina in seconda posizione in classifica generale.

Oggi la All Around eMTB Race Bosch ePowered riparte da Antey per la terza tappa: il tracciato ha un dislivello positivo di 2.321 metri e sarà lungo 44 chilometri, dove si aggiungeranno, in vista delle ultime due tappe, anche i 32 bikers iscritti alla AA100, la gara di 100 chilometri. Le salite del percorso, che portano a Col de Chaleby, a 2.516 m e Col de Vessonaz, a 2.775 m, molto impegnative, con tratti in cui sarà necessario procedere spingendo la propria e-mountain bike. Dal Col de Vessonaz partirà un’entusiasmante discesa tecnica di 1.500 metri, che terminerà ad Oyace, dove è posto il traguardo della prova e infine, con un breve tratto di trasferimento su asfalto si giunge all’All Around Camp a Valpelline

All Around eMTB Race Bosch ePowered - Evi Garbolino Photoghapher
All Around eMTB Race Bosch ePowered – Evi Garbolino Photoghapher

Classifica di Tappa: Gressoney La Trinitè – Antey Saint André

1. Garibbo Andrea – U – Haibike Factory Team Italia – Ita – 02:40:34.54

2. Franco Edoardo – U – Black Arrows-Gemme Bike – Ita – 02:49:05.99

3. Sapin Nadine -D- Vttae Mag – Fra – 02:55:51.04

4. Meeuwessen Rob – U – Fiets Magazine – Ned – 02:59:30.24

5. Suzzi Simone – U – Bad School Asd – Ita – 03:02:20.19

6. Bettineschi Kevin – U – Asd Bikeside Team – Ita – 03:02:26.98

7. Fabbri Roberto -U – Gito Squadra Corse – Ita – 03:02:56.51

8. Ligrani Sergio – U – Asd Lineabici – Ita – 03:04:32.92

9. Bertino Riccardo – U – Asd Emmegi Cycling – Ita 03:07:44.75

10. Righi Giorgio – U – Ita – 03:11:35.74

Classifica generale (dopo la seconda tappa)

1. Garibbo Andrea – U – Haibike Factory Team Italia – Ita 04:30:29

2. Franco Edoardo – U – Black Arrows-Gemme Bike – Ita – 04:34:51

3. Meeuwessen Rob -U- Fiets Magazine – Ned 04:42:16

4. Sapin Nadine – D – Vttae Mag – Fra – 04:43:48

5. Fabbri Roberto – U- Gito Squadra Corse – Ita – 04:46:07

6. Ligrani Sergio – U- Asd Lineabici – Ita – 04:53:30

7. Bettineschi Kevin – U – Asd Bikeside Team – Ita – 04:56:02

8. Suzzi Simone – U – Bad School Asd – Ita – 04:59:57

9. Bijasson Mickael – U – Fra – 05:08:11

10. Seriati Nicola – U – Finale Outdoor Resort – Ita – 05:08:53

Martino Fruet domina la prima tappa della All Around eMTB

Photocredit All Around eMTB @Morgan Bodet
Photocredit All Around eMTB @Morgan Bodet

Dopo essersi imposto nel prologo, il trentino Martino Fruet ha dominato la prima tappa della All Around eMTB da Cogne al Forte di Bard. Il biker di Pergine Valsugana ha messo in campo tutta la sua potenza in salita verso la Finestra di Champorcher a quota 2.826 metri e la sua abilità in discesa verso il traguardo.

“Diciamo che sono andato forte sin dalle prime pedalate: ho trovato la salita piuttosto impegnativa ma l’obiettivo di giornata era conservare la batteria della ebike, anche per la cronoscalata del Forte”, ha commentato Fruet una volta giunto al traguardo.

Il portacolori del team Lapierre Trentino Alè ha chiuso i 46 chilometri della prova in 1h23’11”, ma una volta giunto al traguardo Fruet, così come altri concorrenti, sono stati colpiti da una penalità di 10 minuti inflitta dalla giuria per taglio di percorso seppur accidentale o per “tracker satellitare” spento.

Alle sue spalle Andrea Garibbo dell’Haibike Factory Team Italia, dai forti trascorsi nel downhill, e nonostante una buona rimonta nella seconda parte della tappa, ha pagato 14’32” dal vincitore. Al terzo posto di giornata il biker Kevin Bettineschi di Bikeside Team distaccato di 17’07” dal vincitore. Come Fruet anche Garibbo e Bettineschi sono stati sanzionati con 10 minuti scivolando rispettivamente al settimo e nono posto della classifica generale.

Sui due gradini del podio di questa prima giornata di All Around eMTB Race Bosch ePowered sono dunque saliti l’olandese Rob Meeuwessen, giornalista della rivista specializzata Fiets, e Roberto Fabbri portacolori del Gito Squadra Corse. Straordinaria la prestazione dell’unica donna iscritta, la francese Nadine Sapin che ha concluso la sua prova al quinto posto con un distacco di poco più di 22 minuti da Martino Fruet, lasciandosi alle spalle quasi 50 biker uomini.

Photocredit All Around eMTB @evigarbolinophotographer
Photocredit All Around eMTB @evigarbolinophotographer

La giornata ha visto anche una prova speciale denominata “Il più forte del Forte” che ha impegnato tutti i partecipanti nella cronoscalata degli impegnativi tornanti del bastione di Bard posto strategicamente all’inizio della Valle d’Aosta. La classifica della “sprint” sui 700 metri di salita sul complesso monumentale di inizio Ottocento, ha visto i due più forti biker in gara occupare ancora le prime due posizioni ma a parti invertite: Garibbo la spunta in 2’09” battendo per un solo secondo Martino Fruet.

Photocredit All Around eMTB @evigarbolinophotographer
Photocredit All Around eMTB @evigarbolinophotographer

Al termine delle due competizioni, tutti i partecipanti sono stati trasportati con le proprie e-mountain bike a Gressoney La Trinitè, sede dell’All Around Camp, quartier generale per il ristoro, le premiazioni della tappa e il briefing per la tappa del giorno successivo. Infatti, oggi il via è previsto dal Camp di Gressoney con transito in Val d’Ayas e arrivo ad Antey -Saint-André dopo 57 chilometri e un dislivello positivo di 2.416 metri. A differenza della prima tappa, tutti gli iscritti avranno a disposizione una sosta obbligatoria a metà percorso per ricaricare la batteria della propria e-mountain bike e rifocillarsi. I “piloti” attraverseranno il Ru Courtod, l’acquedotto medievale creato per irrigare la Val d’Ayas e la cittadina di Saint-Vincent. Per questo tratto sarà obbligatoria la pila frontale per superare le 14 gallerie scavate a mano presenti nell’ultimo tratto.

Classifica generale (dopo la prima giornata) 6.07.2022

1-Fruet Martino – U – Team Lapierre – Trentino – Ale’ – Ita – 01:35:22.71

2-Meeuwessen Rob – U – Ned  – 01:42:45.13

3-Fabbri Roberto – U – Gito Squadra Corse – Ita – 01:43:09.71

4-Franco Edoardo – U – Black Arrows-Gemme Bike – Ita – 01:45:44.61

5-Sapin Nadine – D – Fra – 01:47:56.26

6-Ligrani Sergio – U – Asd Lineabici – Ita – 01:48:56.30

7-Garibbo Andrea – U – Haibike Factory Team Italia – Ita – 01:49:53.66

8-Seriati Nicola – U – Finale Outdoor Resort – Ita – 01:52:26.31

9-Bettineschi Kevin – U – Asd Bikeside Team – Ita – 01:43:34.56

10-Bjasson Mickael – U- Fra- 01:56:30.98

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Sport