Sport

Ultima modifica: 16 Maggio 2019 10:32

Anche l’Italia Beach Soccer di “Soldatino” Di Livio al McLion Trophy

Saint-Christophe - L’International Beach Soccer Tour verrà trasmesso da Sky e partirà proprio da Gressan il 14 e 15 giugno con l’Italia (allenata da Maurizio Iorio), Francia, Portogallo e Svizzera.

Maurizio Iorio Laurent Vierin Michel Martinet presentazione International Beach Soccer TourMaurizio Iorio, Laurent Viérin e Michel Martinet alla presentazione dell'International Beach Soccer Tour

Partirà da Gressan l’International Beach Soccer Tour che, tra le sue undici tappe (nove in Italia, una in Egitto e la conclusione in Cina), ha scelto il McLion Trophy – 8° Trofeo Valle d’Aosta Calcio per dare il via alla sua tournée.

Presieduta ed allenata da Maurizio Iorio – ex calciatore che vanta uno scudetto con la Roma nel 1982-83 – l’Italia Beach Soccer si presenterà a Gressan con molti nomi noti: oltre al capitano Angelo “Soldatino” Di Livio, fanno parte della nazionale gli ex giocatori Ivan Pellizzoli, Max Tonetto, David Di Michele, Gennaro Ruotolo, Mirko Cudini e, per la tappa di casa, anche Paolo De Ceglie: “Ho scelto una formazione che sposa il prestigio ma anche il risultato sul campo. Tenete d’occhio i due giovani Antonio Verrini e, soprattutto, Giordano Belardinelli, giocatore che ha dei colpi straordinari”, avverte Iorio. Non ci sarà un altro ex calciatore che aveva ritrovato nel beach soccer la sua nuova dimensione, Marco Delvecchio, trasferitosi a vivere a Dubai da pochi mesi.

L’evento è stato presentato in conferenza stampa: si parte venerdì 14 giugno alle 17.30 con Portogallo-Francia, a cui seguirà alle 18.30 Italia-Svizzera. Sabato 15, con gli stessi orari, le finali per il 3°-4° posto e la finalissima. Tanti gli eventi collaterali, che si svolgeranno all’area verde di Gressan all’interno di un’arena composta da tribune per 1000 posti a sedere, diversi stand ed un campo che verrà allestito con 30 camion di sabbia. A dare il “la” a questa nuova idea è stato Marco Tomassi, dirigente dell’Aosta Calcio 511, che già aveva frequentato l’International Beach Soccer Tour in passato e che ha messo in contatto Iorio e Loris Chabod.

Maurizio Iorio
Maurizio Iorio

“È un evento internazionale che verrà veicolato in tutto il mondo. Verranno utilizzate sei telecamere e lo stesso service di Sky che viene impiegato per le partite di serie A di calcio”, spiega ancora Iorio. “Faccio il giro del mondo, ma devo assolutamente fare i complimenti a tutti, persone ed organizzazione di altissimo livello: il McLion è l’habitat giusto, il connubio tra beach soccer e calcio giovanile è perfetto”.

Il beach soccer all’interno del Trofeo Valle d’Aosta Calcio è una delle azioni di promozione volute dalla Regione, come già è stato per Oktagon, con un impegno che si aggira sui 60.000 euro: “Il beach soccer è sicuramente una delle azioni promozionali più suggestive, che si inserisce all’interno di un torneo nel quale siamo già impegnati”, spiega l’assessore allo sport e turismo Laurent Viérin. “Grazie a questa opportunità crescerà la visibilità: due ore di differita su Sky Sport, circa 200 ore di promozione durante tutta l’estate su emittenti nazionali ed estere”.

Orgoglioso il sindaco di Gressan, Michel Martinet: “È un evento che ci dà molto impegno in più ma è anche la ciliegina sulla torta sul McLion e lo facciamo volentieri, grazie anche ai circa 400 volontari”.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>