Annette Belfrond al debutto in Coppa del Mondo: “Spero sia l’inizio di un nuovo capitolo”

La ventenne di Pré-Saint-Didier, figlia d’arte di Matteo, esordirà il 27 e 28 dicembre nei giganti di Semmering: “Se voglio sciare al meglio devo avere la mente libera, non ho niente da perdere”.
Annette Belfrond
Sport

Ha la voce rilassata e sicura di chi è – o cerca di rimanere – tranquilla, anche se davanti a sé ha un appuntamento molto importante: Annette Belfrond è pronta all’esordio nella Coppa del Mondo di sci alpino, con il cerchio rosso nel calendario attorno alle date del 27 e 28 dicembre.

Teatro del suo debutto sarà Semmering, in Austria, dove si disputeranno due giganti: “A livello di risultati sto andando meglio in slalom, ma ultimamente il gigante mi piace tantissimo e ho sensazioni migliori”, racconta la ventenne di Pré-Saint-Didier. Una bella sorpresa di Natale, arrivata in maniera quasi inaspettata: “Onestamente non me l’aspettavo, perché la stagione è iniziata con diversi alti e bassi”, spiega la giovane valdostana del Centro Sportivo Esercito. “Ho fatto un po’ fatica all’inizio, ora piano piano mi sto riprendendo e sono contenta di esserne venuta fuori”.

Annette Belfrond
Annette Belfrond

Per Annette Belfrond, figlia d’arte di Matteo, già due volte a podio in Coppa del Mondo nel 1994 proprio in gigante (un secondo posto a Kranjska Gora ed un terzo ad Aspen), l’occasione è di grande stimolo: “Sono curiosa di entrare nel giro della Coppa del Mondo, vivermi da dentro un evento così importante e confrontarmi con le migliori”, confessa. “Voglio soprattutto godermi l’esperienza, so di non avere niente da perdere. Non devo farmi condizionare troppo, devo avere la mente libera se voglio sciare al meglio. Sono felicissima, è un traguardo importante ma anche un punto di partenza: spero sia l’inizio di un nuovo, bel capitolo della mia vita”.

A farle da “chioccia” ci sarà Federica Brignone, convocata anche lei per le due gare austriache: “Con Fede ci conosciamo e ci siamo già sentite, sarò un po’ sotto la sua ala. Fondamentale è anche mio papà: non mi mette pressioni e mi dà consigli e confronti semplici e chiari. Lui ci è già passato, mi fido ciecamente di lui”.

Annette Belfrond
Annette Belfrond

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Sport
Sport

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte