Atletica, Eleonora Marchiando bronzo ai Campionati italiani indoor

La valdostana non è riuscita quest'anno a bissare il successo dell'anno scorso, nonostante una bella prova con l'abbattimento del personale a 52”70, mezzo secondo in meno del precedente. 
Marchiando
Sport

Non è riuscita a replicare l’oro conquistato l’anno scorso, ma è tornata comunque a salire sul podio, abbassando il suo personale a 52”70, mezzo secondo in meno del precedente.
Eleonora Marchiando è bronzo nei 400 metri piani dei campionati italiani assoluti indoor. Sull’anello del PalaMarche di Ancona la valdostana con il doppio tesseramento, Calvesi di provenienza e Centro Sportivo Carabinieri di Bologna, è partita dai blocchi in quinta corsia con davanti Ayomide Folorunso che è scappata subito con passaggio ai 200mt di 24”1, troppo veloce per le altre.

Eleonora ha fatto la sua prova, riuscendo nell’impresa di un incredibile recupero nel finale bruciando Anna Polinari (4a in 52”82), andando a prendersi la terza piazza con, volendo, anche il rammarico di aver pagato un centesimo da Alice Mangione che con 52”69 ha fatto suo l’argento.

“Sono contenta di come ho gestito la gara.  – dice Marchiando – In finale ero un po’ preoccupata per il rientro al 200, ma non ci sono stati problemi e sono riuscita a posizionarmi bene in quarta posizione, attaccata al gruppo. Nell’ultima curva ho tirato fuori le ultime energie per concludere terza. Avevo patito molto il post batteria, ma ho reagito bene oggi in gara”.

La soddisfazione per il podio tricolore e il personale demolito, viene guastato dalla notizia che le porte dell’europeo sono precluse: “Purtroppo siamo fuori dagli europei con la staffetta 4x 2 giri per qualche centesimo, nonostante l’altissimo livello di quest’anno. Peccato”.

La valdostana pensa alla stagione outdoor.” Ora riparto con la preparazione per le gare all’aperto e torno ad impegnarmi sui “miei” 400hs”.

Presente all’appuntamento anche Corinne Challancin, in pedana domenica pomeriggio nel concorso del salto triplo. Per lei è giunta un’importante quinta posizione finale, supportata dal miglioramento del primato personale, per la seconda volta sopra il muro dei 13 metri, migliorato di 2cm, con un 13m09 ottenuto al sesto e conclusivo salto, dopo il 12m77 di apertura e il 12m92 della quinta prova.

Altro valdostano in gara, il 20enne di Quart Gabriele Adorni impegnato nella gara dei 60hs. L’ostacolista ora passato dalla Calvesi alla Unicusano Livorno, nella prova più importante della stagione al coperto, è arrivato 15esimo, migliorando il proprio primato personale di 1 centesimo di secondo correndo in 8”25, meglio del precedente personal best che reggeva da gennaio del 2022.

Tredicesimo posto con il tempo di 48”71 per Jean-Marie Robbin, impegnato nella prova individuale dei 400 metri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte