Elwis Chentre e Corrado Peloso impegnati nel weekend al Rally Lana

I due driver valdostani si presentano a Biella con obiettivi e stati d’animo diversi: Chentre per difendere il primato nel CRZ Prima zona, Peloso per continuare l’apprendistato nel Campionato asfalto.
Elwis Chentre e Fabio Grimaldi foto Roberto Scalvazio
Sport

Il weekend del rally vedrà I due piloti valdostani Elwis Chentre e Corrado Peloso al via del 35° RallyLana di Biella.

Si presenteranno con due stati d’animo e due obiettivi diversi. Chentre, con Fabio Grimaldi a bordo della Skoda Fabia Rally2 Evo del Team D’Ambra, cercherà di difendere il primato nel CRZ Prima zona con un occhio di riguardo alla classifica assoluta. “Gara bella tosta”, dice il driver di Roisan, che nel 2019 scrisse il proprio nome nell’albo d’oro e lo scorso anno fu argento beffato per 9 decimi da Caffoni. “Per il numero e qualità di avversari e per prove speciali insidiose. Tratti cronometrati con strade strette, tagli dove l’incognita è sempre in agguato. Si rinnoverà il confronto con lui ma ci sono pure Campedelli, Signor, Fontana e Pinzano, per citarne alcuni. Piloti forti e veloci. Così sarà lotta dura per stare davanti”. Il RallyLana ha coefficiente 1,5 e quindi potrebbe dare uno scossone alla classifica della Prima Zona che vede Chentre-Grimaldi saldamente leader, dopo il doppio acuto a San Damiano ed Alba, e che rimane l’obiettivo principale. “Per ripeterci ci affideremo alle nostre armi di sempre. Preparazione ed affidabilità assicurata dagli uomini del Team D’Ambra, la bravura di Fabio Grimaldi alle note e la mia personale esperienza”, conclude Chentre.

Corrado Peloso
Corrado Peloso

Per Corrado Peloso riprende il Campionato Italiano RallyAsfalto: dopo aver saltato il Marca Trevigiana per impegni personali, il due volte Campione Italiano R1 ritrova la Clio Rally 5 di Gliese Engineering e il navigatore Paolo Carrucciu per continuare l’apprendistato nel monomarca della casa francese, Trofeo da piloti con il piede molto pesante. Dopo il debutto all’Elba – e il quarto posto – Peloso e Carrucciu hanno utilizzato il Rally Valle d’Aosta come gara test per affinare set up e guida. Ora il ritorno in una gara campionato. “Un occhio, marginale, alla classifica e tanta concentrazione per crescere insieme alla squadra ed essere piano piano competitivi”, commenta Peloso. “Il Lana è una gara che non conosco e che mi affascina molto: è un pezzo di storia del rallismo internazionale”

La gara partirà venerdì 29 luglio con la prima PS da 23 km, la più lunga del rally, poi sabato 30 le altre sei PS per un totale di 93,65 km cronometrati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Sport
Sport